Serie B 2020/2021, Monza sprecone: va avanti di due gol, ma si fa rimontare dal Cosenza

Serie B 2018-2019 Logo

Nel match valevole per la diciottesima giornata di Serie B 2020/2021, il Monza si fa rimontare in casa dal Cosenza e getta alle ortiche una chance per portarsi momentaneamente a -1 dall’Empoli. All’U-Power Stadium, i padroni di casa passano in vantaggio dopo appena 8’ con Barillà e trovano il raddoppio al 26’ con Gytkjaer. A rimettere in corsa la compagine di Occhiuzzi ci pensa Paletta, che si rende protagonista di un intervento molto goffo e deposita la palla in porta. Anche il secondo gol del Cosenza è un regalo della retroguardia lombarda, con Bettella che commette un grave errore regalando palla a Tremolada. Il centrocampista subentrato all’intervallo si coordina e batte Di Gregorio con un sinistro dal limite. Punto importante in chiave salvezza per il Cosenza. 2-2 il punteggio finale.

RIVIVI IL LIVE DEL MATCH

LE PAGELLE DEL MATCH

CRONACA – Ottimo avvio da parte del Monza, che fin da subito prova ad imporre il suo gioco e ad essere padrona del campo, ed all’8’ passa in vantaggio grazie a Barillà. L’esperto centrocampista raccoglie la sponda di Gytkjaer e batte indisturbato Falcone. Il Cosenza prova a reagire ma con scarsi risultati, tanto che al 25’ gli uomini di Brocchi raddoppiano. Il gol porta la firma di Gytkjaer, al terzo centro stagionale. Con due gol di vantaggio il Monza rallenta i ritmi, ma al 40’ un episodio cambia la partita. Gabriel Paletta realizza infatti un’ingenua autorete sugli sviluppi di un calcio di punizione, permettendo agli ospiti di accorciare le distanze. Un regalo significativo che il Cosenza accoglie di buon grado prima di andare al riposo.

Nella prima parte della ripresa non succede molto, anzi entrambe le squadre commettono svariati errori e danno vita ad alcuni minuti di calcio tutt’altro che champagne. Al 66’ però Bettella commette un gravissimo errore regalando palla a Tremolada, che dimostra sangue freddo e talento, siglando la rete del 2-2. Nel finale il Monza torna ad attaccare, ma il risultato non cambia. Da segnalare in pieno recupero l’espulsione di Kone, entrato in campo da neppure due minuti.