Parma, Kucka saluta e va al Watford: “Mi sono sentito apprezzato, grazie al club che mi ha capito”

Juraj Kucka Juraj Kucka - Foto Antonio Fraioli

Juraj Kucka lascia il Parma e si trasferisce in prestito per un anno al Watford, coronando il suo sogno di giocare in Premier League. Il centrocampista slovacco, idolo per i tifosi del club crociato, saluta la piazza ducale con un messaggio rilasciato tramite il sito ufficiale del club emiliano: “Oggi è un giorno in cui vivo emozioni forti e contrastanti. A Parma sono arrivato e mi sono subito sentito a casa. Con la società. con i miei compagni, con i tifosi, con i parmigiani. Ho sempre dato tutto me stesso in campo, anche nei momenti più difficili, e ho sentito come tutti l’abbiano capito e apprezzato. Ho indossato anche la fascia di capitano di una squadra che per tradizione e storia è seconda a poche, in Italia e in Europa. Il sogno che ho realizzato, però, è stato quello di sentirmi apprezzato come uomo, prima che come calciatore”.

Kucka aggiunge i motivi che lo spingono all’addio: “C’è un altro sogno, che coltivo da quando ero bambino: quello di giocare in Inghilterra, in Premier League. Per questo ho deciso di vivere questa nuova avventura. E’ stata una scelta difficile, proprio per l’affetto che nutro verso questa piazza e questa società. Ringrazio la società, che ha capito la mia decisione, e che mi ha sempre supportato in questi anni. Il mio cuore e il bagaglio che porterò sempre con me avranno molto di gialloblù, per tutto quello che abbiamo vissuto insieme e che non dimenticherò mai”.