La Reggina risponde alle accuse: “Sfoghi incontrollati e populisti per giustificare gli insuccessi”

Tifosi Reggina Tifosi Reggina - Foto LiveMedia/Valentina Giannettoni

“La Reggina comprende la delusione di qualche dirigente di squadre avversarie per il mancato raggiungimento dei risultati attesi. Taluni sfoghi, durante l’ultima assemblea di Lega B, sono stati decisamente sopra le righe, ma la trasparenza del nostro operato, sviluppato secondo il rigoroso rispetto delle regole previste dall’Ordinamento giudiziario per le imprese in crisi e con tempestiva comunicazione alle istituzioni sportive delle nostre azioni intraprese, non lascia margine a equivoci in ordine alla nostra lealtà sportiva”. Questo il comunicato ufficiale della Reggina con cui viene presa posizione nei confronti di club che durante l’assemblea della Lega Serie B di ieri hanno accusato il club amaranto, penalizzato peraltro di 5 punti per irregolarità Covisoc ma al contempo qualificatosi per il playoff: “Riteniamo che siano stati sfoghi incontrollati e populisti, dettati da un’evidente delusione sportiva, esclusivamente pretestuosi e giustificativi dei loro insuccessi . Queste manifestazioni di ‘clamore’ sarebbero probabilmente tese a spostare l’attenzione delle proprie comunità e tifoserie dal perché questi club non si siano costituiti in giudizio sportivo per far valere le loro pretese ai sensi degli articoli 81 e 104 Cgs-Figc”.