Salernitana-Juventus, Colantuono: “In casa abbiamo messo in difficoltà il Napoli. I tifosi sono super”

Stefano Colantuono - Udinese 2015/2016 - fotomenis.it

Stefano Colantuono è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Salernitana-Juventus. Il tecnico granata ha parlato delle condizioni della squadra dopo la trasferta di Cagliari: “Siamo sempre in emergenza, c’è rammarico. Domani mattina faremo un altro allenamento, poi diramerò i convocati. Ribery non è ancora al massimo. Abbiamo altre 24 ore, proveremo a sfruttarle al massimo”.

In seguito ha parlato della partita di domani e del ciclo terribile che la squadra affronterà: “Per quanto riguarda la partita di domani, dobbiamo avere il giusto atteggiamento. Speriamo di poter sfruttare le occasioni che ci concederanno. Si parte da 0-0, poi vediamo cosa succede. Adesso pensiamo alla Juve, poi penseremo al Milan, alla Fiorentina e all’Inter. Abbiamo tante partite difficili ma ce la metteremo tutta. Contro la Sampdoria abbiamo fatto bene, ma ci siamo fatti due gol da soli. Gli episodi ci condannano”.

Poi ha parlato del ruolo dei tifosi: “I nostri tifosi sono super. Grazie a loro, in casa, abbiamo già messo in difficoltà il Napoli, che ad oggi reputo la miglior squadra del campionato. Domani saranno in 20.000 e ci daranno una grande mano anche contro la Juventus”. Ha proseguito con i dubbi di formazione: “Per domani ancora non so che formazione metterò in campo. A Cagliari abbiamo cambiato assetto tattico più volte durante la partita, domani vediamo. Ogni partita ha un canovaccio diverso”.

In seguito si è concentrato sulle condizioni dei singoli giocatori: “Non ho mai visto Ruggeri e Mamadou Coulibaly. Ho perso per strada Strandberg e Schiavone. Venerdì ho perso Gondo. Kastanos e Ribery faranno di tutto per esserci. Siamo in emergenza ma spero nella risposta di tutti i giocatori. In attacco ho tantissima fiducia in Bonazzoli. È una seconda punta o un trequartista. Sa fare molte cose con la palla.”

Poi un’altra considerazione sugli scontri diretti e sulla partita contro la Juventus di domani: “Con il Venezia abbiamo vinto, con l’Empoli ci siamo complicati la vita nei primi 20′. Con il Cagliari abbiamo pareggiato e col Genoa vinto. Con la Samp perso ma ci siamo fatti gol da soli. Domani sarà una partita difficile. La Juventus ha giocatori che ti possono risolvere la partita da soli in un attimo. Dobbiamo restare contentrati fino all’ultimo minuto, difendere bene e poi vediamo cosa succederà. Ripeto, si parte da 0-0, tutto può succedere”.

About the Author /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.