Napoli, Ancelotti: “La sofferenza in queste partite è normale, sono soddisfatto”

Carlo Ancelotti - Foto Светлана Бекетова - CC-BY-SA-3.0

La sofferenza in queste partite è normale, se non la chiudi e poi subisci gol si può terminare la partita con un po’ di apprensione. C’era molto caldo, per entrambe le squadre è stato uno sforzo notevole. Sono comunque soddisfatto. Negli ultimi dieci minuti ci siamo schierati con cinque centrocampisti per chiudere le fasce“. Sono queste le parole dell’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti al termine della vittoria contro il Brescia per 2-1.

Il tecnico dei partenopei si concentra anche sulla prestazione dei singoli: “Di Lorenzo è una piacevole sorpresa per me, un giocatore molto duttile, uno a cui non devi spiegare troppo le cose. Llorente? Può giocare sia con Milik, che con Mertens, che con Lozano. Nel primo tempo ha fatto bene il suo lavoro, ho inserito Elmas al suo posto e non un attaccante perché la squadra era stanca – spiega l’allenatore emiliano ai microfoni di Dazn – quindi ho voluto schierare un centrocampista in più per avere maggiore intensità in mezzo al campo. Insigne e Milik così si sono riposati per la Champions“.

Infine una battuta sull’imminente derby d’Italia Inter-Juventus tra le due squadre che precedono gli azzurri in classifica: “Se mi andrebbe bene un pareggio? Onestamente sono più preoccupato a pensare al nostro match contro il Torino“, conclude Ancelotti.