Juventus-Milan, Allegri: “Sono arrabbiato, ho sbagliato i cambi”

Massimiliano Allegri Massimiliano Allegri - Foto Antonio Fraioli

“Stasera sono arrabbiato, nonostante la squadra abbia fatto un buon primo tempo nel secondo abbiamo rischiato di perderla dopo l’1-1. Fino all’1-1 eravamo in totale controllo, abbiamo perso quella attenzione e determinazione. Basta vedere l’angolo in cui abbiamo preso gol. Eravamo troppo sufficienti nella fase difensiva, quando arrivi in quei momenti lì non esiste che gli altri possano far gol. Su questo dobbiamo migliorare, nonostante la squadra abbia fatto un passo in avanti molto buono”. Lo ha detto ai microfoni di Dazn il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri dopo il pareggio casalingo contro il Milan. “Sui cambi la responsabilità è mia, li ho sbagliati. In quel momento dovevamo mettere giocatori più difensivi, la partita era in cassaforte. Ho sbagliato – ha ammesso il tecnico livornese –  “La cosa che bisogna apprendere velocemente è che ci sono questo tipo di partite dove comunque ci sono dei momenti finali in cui devi essere tosto, cattivo e devi portare a casa i contrasti – ha aggiunto – Devi giocare meglio, avere attenzione e questo fa parte di una crescita di questi giocatori. Era una partita importante, era importante fare risultato positivo. Il Milan in caso di vittoria ci avrebbe allontanato non definitivamente ma molto dalla lotta scudetto. Il pareggio lascia inalterato il vantaggio che hanno, noi abbiamo la possibilità di recuperare ma questo recupero passa dagli ultimi 15 minuti. Tutti devono capire che vincere la partite è un discorso, ma qui si gioca per vincere i campionati”.