Caso Ihattaren, ulteriori guai per Juventus e Sampdoria: necessari 2 milioni di euro

I tifosi della Sampdoria - Foto Marti

Mohamed Ihattaren rappresenta un caso non ben definito per Sampdoria e Juventus, certamente una potenziale perdita economica non prevista. Il talentuoso centrocampista olandese, dopo il suo arrivo tra le speranze blucerchiate e bianconere, non ha rispettato le attese e, infastidito dalla situazione che lo riguardava, è scomparso dai radar italiani. Dopo aver lasciato il Bel Paese in data 12 ottobre, infatti, il calciatore ex Psv non ha mai più fatto rientro a Genova, facendo intendere una chiara volontà di addio. La Juventus detiene il cartellino del calciatore, attualmente in prestito alla Sampdoria, e dovrà versare circa 2 milioni di euro nelle casse del Psv Eindhoven. Il calciatore si è presentato in ritiro estivo in ritardo di condizione, evidentemente sovrappeso e con un lavoro specifico ad attenderlo. Roberto D’Aversa ha tentato di lavorare sul calciatore e recuperarlo per la stagione in corso, senza esito; Ihattaren ha dunque scelto di cercare una rottura con il club di Genova, seppur non esattamente nel modo più consono possibile. Non è chiaro dove risieda attualmente l’olandese, sebbene la situazione diventa a discapito delle due società che hanno creduto in lui. Oltre i 2 milioni di euro da investire, Sampdoria e Juventus dovranno fare i conti con la volontà ormai avversa del calciatore.