Playoff Mondiali 2018, la Danimarca vola in Russia: Eriksen stende l’Irlanda 5-1

di - 14 novembre 2017
Åge Hareide, Ct Danimarca - Foto Kjetil Ree CC BY-SA 3.0

E’ la Danimarca l’ultima squadra europea a conquistare il pass per i Mondiali di Russia 2018. Gli scandinavi hanno sbancato l’Aviva Stadium di Dublino, sconfiggendo per 5-1 l’Irlanda al termine di una partita che lascia tanto amaro in bocca ai padroni di casa. Protagonista assoluto Christian Eriksen, autore di una tripletta di grande qualità.

La cronaca – Dopo lo 0-0 dell’andata, le cose sembrano mettersi molto bene per l’Irlanda che dopo sei minuti passa in vantaggio. Cross dalla destra, il pallone sporcato da un difensore si impenna e il più lesto ad arrivarci è Duffy che di testa anticipa uno Schmeichel forse non molto reattivo. La Danimarca però non si perde d’animo e gradualmente inizia a guadagnare campo, così al 29′ arriva il pareggio: sugli sviluppi di un angolo Pione Sisto si incunea in area e mette in mezzo, dove Christensen in qualche modo devia verso la porta per l’1-1 dopo il tocco poco fortunato di un difensore irlandese.

I padroni di casa accusano il colpo e dopo appena due minuti è già vantaggio scandinavo. Ottima ripartenza orchestrata dagli ospiti, Jorgensen rifinisce per Christian Eriksen: il talento del Tottenham fa partire un destro dal limite che bacia la traversa e termina in rete per il gol che affossa le speranze mondiali dell’Irlanda. Il secondo tempo si trasforma in un vero e proprio show di Eriksen: al 63′ piazza il sinistro dal limite sempre sull’assist di Sisto, poi al 79′ mette il sigillo con la tripletta personale dopo il grave errore in disimpegno di Ward. Nel finale arriva anche la cinquina, con il rigore conquistato e trasformato da Nicklas Bendtner, ex Arsenal e Juventus.

Niente da fare quindi per l’Irlanda, che nel momento di difficoltà non è riuscita a mantenere i nervi saldi anche a causa di un divario tecnico piuttosto evidente. La Danimarca invece se ne va ai Mondiali, con un Eriksen sempre più consacrato a livello internazionale.

© riproduzione riservata