Italia-Bulgaria, Bonucci: “Siamo forti e umili, pronti a una grande gara”

Leonardo Bonucci et Silvestre Varela- foto Clément Bucco-Lechat CC BY 2.0

“Il momento più bello credo sia stato l’abbraccio dopo la parata di Gigio anche se in quel momento alcuni di noi non avevano capito che era una parata decisiva. In quell’abbraccio c’è tutto il sacrificio, la fame e la voglia di vincere l’Europeo. Ora ci siamo ritrovati con entusiasmo, con amici e compagni con cui saremo legati per sempre”. Così Leonardo Bonucci in conferenza stampa alla vigilia di Italia-Bulgaria, sfida delle qualificazioni ai Mondiali 2022 in Qatar che costituisce l’esordio azzurro del post vittoria a Euro 2020: “Abbiamo ritrovato giocatori che facevano già parte del gruppo prima dell’Europeo, quindi sanno come comportarsi. La Bulgaria è una squadra brava a chiudersi dietro e a ripartire. Sono sicuro che domani sera faremo una grande partita, con una grande carica che ci arriverà dal pubblico, sono sicuro che i tifosi ci daranno una mano se dovessimo avere un momento difficile”.

E sulla battuta della pasta da mangiare da parte degli inglesi dopo la vittoria in finale: “Ha riscosso tanto successo perché nei giorni prima della finale avevo sentito diverse dichiarazioni che davano l’Inghilterra vincitrice e molti giocatori inglesi migliori dei nostri. Il campo ha detto una cosa diversa. Il mio fu uno sfogo nei confronti di chi non aveva avuto rispetto verso la Nazionale italiana, il c.t. e il nostro sistema. Ora si ricomincia la corsa per il Mondiale non saranno partite facili, dobbiamo sederci al tavolo sapendo di essere forti ma con l’umiltà che ci ha contraddistinto all’Europeo”.