Malmoe-Juventus, Tomasson: “Bene in avvio e ripresa, impareremo anche da questo”

Paulo Dybala, Juventus - Foto Antonio Fraioli

Abbiamo iniziato bene i primi venti minuti: poi altre due reti che non devi concedere a questi livelli. Abbiamo sfidato una delle migliori al mondo, per noi la Champions deve essere considerata come un ‘bonus’, però nella ripresa abbiamo tenuto botta e siamo riusciti a non subire altri gol. Tutti in Europa se l’aspettavano, è vero, ma la prima parte è stata buona“. Così Jon Dahl Tomasson, allenatore del Malmoe, commenta la sconfitta per 3-0 incassata in casa contro la Juventus nella prima dei gironi di Champions League. “Abbiamo sbagliato sul primo gol, non seguendo i loro uomini in area – ha proseguito il danese in conferenza stampa -. E poi abbiamo concesso troppi spazi agli interni, però alla fine credo che con questa formazione, con questo assetto, il Malmo abbia fatto bene in Champions nelle qualificazioni“.

L’ex Milan ha poi parlato delle proteste con l’arbitro: “Il rigore è una sua decisione, la performance dell’arbitro è stata positiva. Ha arbitrato bene“. “Quando giochi con le migliori in Europa, devi imparare dalle situazioni – ha aggiunto Tomasson -. Devi essere orgoglioso e felice di essere in Champions, possiamo imparare da queste partite. Per 20 minuti abbiamo fatto bene, non siamo felici di aver concesso le tre reti, è chiaro, ma è una lezione. Nessuno si aspetta che il Malmo batta la Juventus, ogni gara per noi è un bonus: per noi è uno step importante, anche per i giovani, impareremo anche da questo“.