Campobasso, Gravina: “Inutile atteggiamento di sfida dal club, non sono stati sinceri con la città”

Gabriele Gravina Gabriele Gravina - Foto LiveMedia/Ettore Griffoni

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, durante la festa per i trent’anni del Comitato del Molise, è tornato a parlare del caso Campobasso. Queste le parole del numero uno del calcio italiano, dopo i 14 ricorsi persi dal club molisano: “Quando si perde un club c’è sempre dispiacere e amarezza, anche perchè ho tanti amici a Campobasso. Ci sono però delle regole da rispettare, che il club ha infranto nonostante alcune avvisaglie dei mesi prima. La società doveva essere sincera fin dall’inizio con la città, mentre c’è stato un atteggiamento di sfida inutile. Ben 14 infatti sono stati i ricorsi persi e lo slittamento dell’inizio del campionato, il comportamento è stato irrispettoso bisognava fermarsi”.