Qualificazioni Mondiali femminili 2023: l’Italia rifila un tris alla Moldavia all’esordio

Milena Bertolini - FOTO Agenzia Reporter Zanardelli via CC BY-SA 4.0

L’Italia di Milena Bertolini parte alla grande alle qualificazioni dei Mondiali femminili del 2023 in Australia e Nuova Zelanda. Le azzurre, infatti, sconfiggono a Trieste per 3-0 la Moldavia nel loro match d’esordio. Partita chiusa nel primo tempo grazie alla doppietta di Cristiana Girelli (15′ e 28′) ed alla rete della sicurezza di Valentina Giacinti (35′). C’è qualche rammarico per un punteggio che poteva essere certamente più ampio contro un avversario piuttosto modesto ma comunque si tratta di una partenza più che incoraggiante. Oltre alle marcatrici, bene anche Valentina Cernoia con due assist e la solita Bonansea, costante spina nel fianco li davanti. L’appuntamento a questo punto è per la giornata di martedì contro la Croazia. L’asticella si alza per le nostre ragazze.

RIVIVI IL LIVE DI ITALIA-MOLDAVIA

LA PARTITA – L’Italia chiude la partita nel primo tempo, in cui arrivano tutte e tre le reti delle ragazze di Milena Bertolini. Le azzurre mettono sin dall’inizio le tende nella metà campo avversarie grazie soprattutto alle sgroppate di Bergamaschi e Cernoia. Proprio da un cross di quest’ultima arriva il primo gol di Girelli al quarto d’ora, brava a colpire di testa e poi ad essere pronta sulla ribattuta. Al minuto numero 28′ è ancora Cristiana a firmare la seconda rete, stavolta dal dischetto. Portiere da una parte, palla dall’altra: 2-0 Italia con la doppietta dell’azzurra. Il terzo gol arriva al minuto numero 35′ e porta la firma di Valentina Giacinti, che prima si fa ipnotizzare dal portiere avversario ma poi sfrutta alla grande il successivo cross della solita Cernoia per insaccare il tris.

La frazione si chiude con una traversa azzurra, stavolta di Bonansea. Nella ripresa la situazione non cambia. L’Italia continua a mettere costantemente in difficoltà la Moldavia ed è solamente un caso che il risultato rimanga ancorato sul 3-0. Inoperosa la difesa azzurra, con il portiere Giuliani che non deve compiere praticamente un solo intervento. Le occasioni migliori per incrementare il vantaggio capitano sui piedi di Bergamaschi e Girelli. Da segnalare, inoltre, un clamoroso salvataggio sulla linea delle moldave al minuto 65′. Con un po’ di dispiacere per coach Bertolini il punteggio non aumenta per le azzurre ma ci può sicuramente essere grande soddisfazione per una buonissima prestazione delle sue ragazze.