Bundesliga, aperta un’indagine per un presunto caso di xenofobia: la vittima sarebbe Amiri

Logo Bundesliga Logo Bundesliga

Un brutto episodio si è verificato durante il match Union Berlino-Bayer Leverkusen 1-0, valevole per la sedicesima giornata di Bundesliga 2020/2021. Il centrocampista degli ospiti Nadiem Amiri, dopo il fischio finale, si è diretto minacciosamente verso un avversario che corrispondeva al nome di Florian Hubner. Il tedesco, i cui genitori provengono dall’Afghanistan si lamentava infatti di aver ricevuto un insulto razzista in merito alle sue origini, come spiegato dal compagno di squadra Jonathan Tah ai microfoni di DAZN. La Federcalcio tedesca ha quindi avviato un’indagine per accertare se si sia trattato o meno di un insulto xenofobo.