NBA, playoff 2018: Miami pareggia la serie con Philadelphia, Golden State sul 2-0

di - 17 aprile 2018

Nella notte NBA sono andate in scena le gare 2 delle serie del primo turno playoff tra Philadelphia 76ers e Miami Heat e quella tra Golden State Warriors e San Antonio Spurs. Se gli Heat sono riusciti a pareggiare i conti dopo la sconfitta subita in gara 1, gli Spurs hanno dovuto arrendersi davanti alla prestazione della squadra di Kerr.

Ora le squadre si trasferiranno a Miami e a San Antonio per la prima sfida in casa della peggio piazzata nella classifica della regular season con le gare 3 che sono previste per la notte tra giovedì 19 e venerdì 20 aprile 2018.

MIAMI PAREGGIA LA SERIE – Gli Heat conquistano gara 2 della serie contro Philadelphia imponendosi in trasferta al Wells Fargo Center in una sfida che li ha visti comandare da inizio secondo quarto raggiungendo un massimo vantaggio di +16 tra terzo ed ultimo parziale. Non è bastato il tentativo di rimonta nel quarto quarto dei 76ers per trovare la parità che è stata solo sfiorata sul (96-98).

Il punteggio finale è di 113-103 per Miami che torna a casa avendo portato dalla sua parte il fattore campo che vedeva favorita Philadelphia che ha chiuso al terzo posto la Eastern Conference. Il miglior marcatore della sfida è Dwyane Wade che si carica sulle spalle i compagni e chiude con 28 punti (11/16 al tiro), 3 assiste e 7 rimbalzi (2 offensivi). Non bastano a Philadelphia le prestazioni oltre i venti punti di Ben Simmons (24) e Saric (23) che si fermano, entrambi, ad un rimbalzo dalla doppia doppia.

Marco Belinelli chiude la sua prestazione da 30 minuti sul parquet con 16 punti segnati (5/13 al tiro di cui 2 triple a bersaglio sulle 8 tentate) e 2 rimbalzi. Importante per i 76ers trovare subito la vittoria esterna in gara 3 per riportare dalla sua parte la serie e continuare il percorso in questa post season.

GOLDEN STATE SUL VELLUTO – I Warriors salgono 2-0 nella propria serie contro i San Antonio Spurs grazie alla vittoria conquistata davanti al proprio pubblico alla Oracle Arena di Oakland. Buona la prova di San Antonio nei primi due quarti in cui sono riusciti a tenere testa agli avversari e hanno chiuso avanti di sei punti all’intervallo lungo (53-47). Determinante per Golden State il rientro in campo che piano piano hanno staccato gli Spurs fino ad un vantaggio massimo di 19 punti nelle fasi finali di match.

Gara 2 termina con il punteggio di 116-101 e le due squadre si spostano ora in Texas dove sarà fondamentale per i ragazzi di Popovich conquistare entrambe le sfide se vorranno tenere saldo il loro posto in questi playoff.

Il migliore del match è stato Aldridge che ha chiuso con la doppia doppia da 34 punti e 12 rimbalzi, corredati da 3 assist, ma questa prova non è bastata visto che per i Warriors sia Kevin Durant che Klay Thompson sono andati sopra i 30 punti, rispettivamente 32 e 31.

Ha inciso sull’andamento del match la percentuale di tiro da tre punti segnato dalle due squadre con Golden State che ha chiuso con il 48,4% (15 realizzati su 31 tentati) mentre San Antonio con il 14,3% (4 realizzati su 28 tentativi).

TUTTI I RISULTATI DEI PLAYOFF

I RISULTATI DELLA NOTTE

Philadelphia 76ers – Miami Heat 103-113 (serie 1-1)
Golden State Warriors – San Antonio Spurs 116-101 (serie 2-0)

© riproduzione riservata