Basket, Champions League 2021/2022: Brindisi cade ancora in casa, il Cluj Napoca passa 71-76

Frank Vitucci - Foto "Championsleague.basketball"

Dopo quella contro l’Hapoel Holon all’esordio, arriva un’altra sconfitta tra le mura amiche per l’Happy Casa Brindisi nella Champions League 2021/2022. I ragazzi di Vitucci perdono per 71-76 contro i rumeni del Cluj Napoca in una sfida che nell’ultimo periodo sembrava essere girata a favore dei padroni di casa. Per gli ospiti sono straordinarie le prestazioni di Patrick Richard (24 punti) ed Andrija Stipanovic (22 punti). Per i pugliesi il top scorer è il solito Nick Perkins (19 punti). Benissimo anche Riccardo Visconti, autore di tre triple consecutive all’inizio dell’ultimo quarto di gioco. Male Josh Perkins, che probabilmente condanna la sua squadra con un fallo antisportivo sanguinoso a tre minuti dalla fine. Si complica sensibilmente adesso la strada dei pugliesi nel Gruppo G.

RIVIVI IL LIVE DI BRINDISI-CLUJ NAPOCA

 LA PARTITA – Gli ospiti chiudono in vantaggio il primo quarto di tre lunghezze (15-18) sfruttando un clamoroso Stipanovic da 10 punti (5/5 da due). Nel secondo quarto le mani sono molto fredde da entrambe le parti (solamente 26 punti in totale). Il Cluj Napoca prova a dare una sterzata in varie occasioni ma Brindisi in qualche modo riesce sempre a rimanere lì. I pugliesi si affidano soprattutto al solito Nick Perkins sotto canestro, aiutato da Adrian e Udom. Il primo tempo si chiude con i rumeni in vantaggio solamente di una lunghezza (29-30).

La ripresa parte molto male per i padroni di casa, con Guzman e compagni che piazzano un bel parziale di 0-8. Brindisi scivola anche sul meno dieci (33-43) ma nonostante tutto riesce a chiudere il periodo sotto la doppia cifra di distanza (41-47). Nell’ultimo periodo si scatena Riccardo Visconti. Quest’ultimo mette a segno addirittura tre triple consecutive che consegnano ai suoi un insperato vantaggio. Brindisi sembra poter portare dalla sua parte la sfida ma qualche ingenuità individuale ed uno straordinario Patrick Richard consegnano la vittoria ai rumeni. Rammarico per i ragazzi di Vitucci, per tre quarti ben al di sotto delle loro possibilità.