Atletica, Mondiali Eugene 2022. Malagò: “Nessun dramma se non arrivano medaglie”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto LiveMedia/Fabrizio Corradetti
Ho visto ieri Antonio La Torre che ha detto ‘non facciamo isterie e drammi se non dovessero arrivare medaglie‘, e ha fatto bene a dirlo non per mettere le mani avanti, ma perché serve tener conto di tutta una serie di fattori: Palmisano è fuori gioco per un infortunio, sappiamo benissimo quello che è stato il percorso di Jacobs negli ultimi mesi di complessità, Tamberi ci ha abituati a sorprese straordinarie ma l’alto non è una scienza matematica”. Queste le parole di Giovanni Malagò, presidente del Coni, a margine della presentazione del rapporto “I numeri dello sport dopo il Covid-19 da dove riportiamo” nel Salone d’Onore del Coni, in vista dei Mondiali di atletica in Oregon, negli Stati Uniti. “Però Della Valle nel triplo ci fa ben sperare, la Fantini nel martello anche e la 4×100 secondo me è competitiva. Stiamo a vedere” ha aggiunto un comunque ottimista Malagò.

MONDIALI EUGENE 2022, IL CALENDARIO: DATE, ORARI E TV

MONDIALI EUGENE 2022: GLI ITALIANI IN GARA GIORNO PER GIORNO