Si possono vedere i congiunti dopo il nuovo Dpcm dal 16 gennaio 2021?

Duomo di Milano a Natale - Foto Laurab1985 - CC-BY-SA-4.0

Nuovo Dpcm, nuove regole per quanto riguarda l’Italia che si appresta a vivere settimane complicate nel contenimento del virus. Tante sono le domande e le incertezze che in ogni caso attanagliano i cittadini su cosa si può fare cosa no: quali sono le differenze tra zona gialla e zona arancione nei casi limite per esempio. Pochi dubbi sembrano invece esserci sui congiunti, sia quelli fuori regione che quelli fuori comune: non arrivano buone notizie per i fidanzati o coppie sposate non conviventi nella stessa regione.

Giuseppe Conte – Foto Wikipedia

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo Dpcm che avrà valenza dal 16 gennaio al 5 marzo 2021 contenente le misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid 19. Le notizie peggiori arrivano per i congiunti fuori regione: non si potranno superare i confini anche se le regioni sono in fascia gialla. Rimane la deroga per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

Sino a quando non ci sarà il semaforo verde per gli spostamenti tra regioni, i congiunti non potranno vedersi. Rimane la possibilità di vedersi per quei congiunti che vivono nella medesima regione ma in comuni diversi: in questo caso le regioni in questione devono essere in zona gialla o zona bianca. Nel caso in cui si è ‘arancioni’ o ‘rossi’ tali spostamenti non sono consentiti. Nei prossimi giorni il governo dovrebbe pubblicare le classiche ‘Faq‘ per rispondere alle domande più dettagliate.