Presentata la Junior Tim Cup 2016/2017, la finale il 2 giugno all’Olimpico

Junior Tim Cup 2016/17, foto Sportface

Allo stadio Olimpico di Roma è stata presentata oggi la quinta edizione della “Junior Tim Cup – Il Calcio negli Oratori”, torneo giovanile di calcio a 7 riservato agli under 14 che verrà disputato nelle 16 città le cui squadre militano nella Serie A Tim. Alla presenza del portiere della Lazio Federico Marchetti e del terzino della Roma Emerson Palmieri, il direttore generale della Lega di Serie A Marco Brunelli ha presentato la manifestazione. “Siamo felici di essere qui nella splendida cornice dell’Olimpico ad inaugurare questa quinta edizione – ha sottolineato Brunelli – Grazie alla straordinaria disponibilità delle nostre società e all’impegno costante di Lega, Tim e Csi, tanti giovani hanno potuto realizzare il sogno di calcare i palcoscenici del calcio italiano e conoscere i campioni del cuore. La Junior Tim Cup non ha intenzione di fermarsi: la gioia, l’emozione dei ragazzi e i sorrisi sui loro volti sono la nostra soddisfazione più grande”.

Gli stadi del grande calcio della Serie A Tim apriranno le loro porte alle squadre della Junior Tim Cup, che disputeranno un incontro per ciascuna città durante il pre-gara dei match: il primo appuntamento del torneo è in programma il 4 dicembre, prima del derby tra Lazio e Roma, tra la parrocchia San Giuseppe Moscati di Cinecittà e la Santa Silvia al Portuense, dove fece la comunione Ilary Blasi e vicino alla quale la scorsa primavera l’ex giocatore giallorosso Roberto Pruzzo ha aperto un’osteria. Gli oratori vincitori di ciascun torneo cittadino vivranno una grande esperienza a Roma, il 2 giugno 2017 prima della finale di Tim Cup, per contendersi il trofeo allo stadio Olimpico. “Arrivare alla quinta edizione è motivo di particolare orgoglio – ha sottolineato il responsabile sponsorship di Tim, Cristiano Habetswallner – L’alleanza tra Tim, Lega Serie A e Centro sportivo italiano immaginata nell’ormai lontano 2012 ha avuto i risultati sperati. Un’alleanza educativa fatta di sport, ma anche tanti momenti di riflessione: non solo un torneo di calcio, ma anche un lungo momento di incontro in cui rivolgersi a migliaia di giovani e indicare loro i veri valori della vita”.

Ho ancora negli occhi l’immensa gioia dei ragazzi finalisti qui all’Olimpico nella scorsa stagione – ha dichiarato il presidente nazionale Csi, Vittorio Bosio – Questo incredibile torneo da anni regala sogni a tanti ragazzi e sa esaltare al meglio quei valori dello sport in oratorio da sempre luogo d’incontro, crescita educativa e sportiva oltre che fucina di grandi sportivi. Per questo, a nome del Csi, non posso che ringraziare Lega Serie A e Tim”.