Us Open 2021, Murray: “Perso rispetto per Tsitsipas”. E il greco: “Non ho infranto le regole” (VIDEO)

Andy Murray - Foto Roberto Dell'Olivo

Il primo turno degli US Open 2021 è partito col botto, perlomeno al maschile, col match tra Stefanos Tsitsipas e Andy Murray. Il tennista britannico, una volta avanti 2 set a 1, è stato recuperato e superato dal greco che ha staccato il pass per il prossimo turno. Dopodiché, si è accesa la polemica, partita da Murray: “Il problema non andarsene al bagno, ma il tempo che ci impiega. Ho parlato con la mia squadra prima della partita e ho detto loro che mi aspettavo qualcosa del genere se le cose non fossero andate come volevano. Il problema è che non puoi fermarti in un modo che influisce sul tuo fisico. Quando giochi a un livello così brutale, se ti fermi per sette, otto minuti, ti raffreddi. Puoi prepararti mentalmente, ma pause così lunghe ti influenzano fisicamente”.

Il greco ha poi subito risposto alla rabbia del britannico: Se ha qualcosa da dirmi, deve discuterne con con me, per capire cosa è andato male. Non so come si sentono i miei avversari quando giocano contro di me. Io seguo la normativa dell’ATP, non ho niente contro di lui. Assolutamente niente”. Poi la giustificazione al toilet break: “Ho bisogno di tempo per cambiarmi. Ciò che so è che c’è la possibilità di cambiarsi due volte in una partita da cinque set. L’ho fatto per tutta la mia carriera. Non sono mai andato contro le regole, quindi non vedo perché debba esserci un problema“.