Tennis, Wta Washington: Giorgi fuori all’esordio, passa Andreescu

Camila Giorgi - Foto Ray Giubilo

Prima vittoria in un torneo Wta a livello di tabellone principale per Bianca Andreescu. La wild card canadese, classe 2000 e numero 167 del mondo, batte in rimonta una Camila Giorgi troppo discontinua col punteggio di 5-7 6-3 6-4.

Buon esordio al servizio per le due giocatrici ad inaugurare il primo set. Il primo game combattuto è il terzo, con la Andreescu che concede due palle break non consecutive all’avversaria. Alla prima chance grave errore della Giorgi, che manda fuori di metri una seconda non irresistibile; pochi rimpianti alla seconda occasione, con la canadese che riesce a cavarsi d’impaccio e ad affidarsi al servizio per tenere la battuta. Il servizio si rivela fondamentale per entrambe le tenniste: quando la prima è potente e ben piazzata non si scambia al di sopra dei tre colpi. Si sale agevolmente sul 5-5, con le giocatrici che in risposta non riescono a totalizzare più di due punti a game. L’andamento del match muta a partire dall’undicesimo gioco. L’azzurra alza il livello di gioco, è più solida da fondo e riesce a far muovere maggiormente l’avversaria. Arrivano due palle break consecutive e stavolta basta la prima alla Giorgi per effettuare il sorpasso. Comoda poi per l’italiana la chiusura del set al primo dei due set point a disposizione: 7-5.

A inizio secondo set gli scambi tendono ad allungarsi. Parte bene la Giorgi, che gestisce bene un paio di tentativi di variare il gioco da parte della Andreescu, e strappa il servizio alla prima palla break. Nel gioco successivo, tuttavia, arrivano le prime due palle break in favore della canadese, che gioca un gran game in risposta a suon di vincenti e riaggancia l’avversaria alla prima occasione. Si fa più convincente la prestazione della tennista di Toronto, che difende il proprio turno di servizio e si porta avanti nel parziale. Sul 2-2 game combattutissimo, caratterizzato da scambi lunghi e bei colpi da parte di entrambi le giocatrici. La spunta al servizio la Andreescu e la Giorgi comincia a disunirsi. Sul 3-2 disastroso turno di servizio giocato dall’italiana, che commette due pesantissimi doppi falli e regala il break all’avversaria con un errore non forzato. Fioccano i gratuiti anche nel game successivo e la canadese si porta facilmente sul 5-2. La marchigiana tiene stavolta a zero il servizio, ma nulla può in risposta, quando Andreescu sale sul 40-0 e chiude il parziale d’autorità: 6-3.

Il match sembra girato in favore della canadese. La Giorgi inaugura il terzo set con un doppio fallo, non trova la prima e un ulteriore doppio fallo consegna il game all’avversaria. Si riscatta però l’azzurra, che torna a giocare un tennis convincente, mettendo a segno l’immediato controbreak e portandosi poi sul 2-1. Nel quarto game l’italiana sciupa sul 30-30 una ghiotta occasione per procurarsi palla break e ne approfitta la canadese, che chiude il game con un bel rovescio in avanzamento. L’andamento dell’incontro ormai lo decide la Giorgi, nel bene e nel male. Dopo la chance non sfruttata, la si ritrova in un altro passaggio a vuoto ed è ancora un doppio fallo a condannarla e a consentire alla Andreescu di allungare. Sul 3-2 per la canadese, però, l’azzurra ritrova la misura dei propri colpi, strappa a 15 il servizio e si porta sul 4-3. Poi l’italiana gioca un brutto game in risposta, che permette all’avversaria di impattare sul 4-4, e si disunisce di nuovo sul suo turno di servizio: sul 15-40 sbaglia un comodo diritto e la canadese sale sul 5-4. A decidere l’incontro è un errore di diritto in avanzamento non impossibile da parte della Giorgi, che regala alla Andreescu la gioia della prima vittoria nel tabellone principale di un torneo Wta.