Qualificazioni Atp Doha 2018: Travaglia e Berrettini nel main draw. Seppi ko al fotofinish

Matteo Berrettini - Foto Adelchi Fioriti

Concluse oggi le qualificazioni del torneo Atp 250 di Doha 2018. Ottime prove per Stefano Travaglia e per Matteo Berrettini che hanno vinto in due set i loro match andandosi ad aggiungere a Paolo Lorenzi e Thomas Fabbiano nel main draw. Per Andreas Seppi invece brutta sconfitta al termine di una battaglia con Mirza Basic durata due ore e trentanove minuti, Seppi può ora sperare in qualche forfait nel main draw essendo insieme a Marterer un possibile lucky loser altrimenti sarà al via la prossima settimana al Challenger di Canberra.

Nel primo turno del tabellone principale Stefano Travaglia affronterà la wild card Jabor Al-Mutawa mentre per Berrettini sorteggio sfortunato: sarà opposto al serbo Viktor Troicki.

SEPPI (1) vs BASIC (8) – Match equilibrato sin dall’inizio con i due giocatori che tengono i loro turni di battuta fino al tre pari. Nei due game successivi si va ai vantaggi prima sul servizio di Basic e poi su quello si Seppi ma nessuno dei due deve annullare palle break. Si arriva così ad un giusto tie-break che vede partire meglio Seppi che conquista subito un mini-break di vantaggio, immediato però è il contro-break di Basic che porta i due giocatori a cambiare campo sul tre pari. Il bosniaco mette a segno quattro punti consecutivi facendo suo il primo set al tie-break.

Il secondo set è molto più complesso del primo. Parte meglio Seppi che ottiene il primo break del match salendo 2-0. Immediato contro-break di Basic che con il servizio riequilibra il punteggio. Seppi però non ci sta e dal 2-2 sale 5-2 e in risposta ha un primo set point, Basic si salva e recupera il break di svantaggio con Seppi al servizio per il set. Sul 5-4 Seppi si trova 0-40, non sfrutta questi tre set point e non sfrutta un altro set point ai vantaggi. Dal cinque pari si va al tie-break, Seppi lo gestisce molto bene. Sull’uno pari ottiene un mini-break che conserva per tutto il tie-break che fa suo per 7-5 portando il match al terzo set.

Nel terzo set tornano a farla da padroni i servizi dei due giocatori, sul 5-4 Seppi serve per rimanere nel set ed è costretto ai vantaggi ma si salva con due ace. Sul 6-5 Seppi si trova sotto 15-40 ma mette a segno quattro punti di fila e porta il match al tie-break del terzo set. Si gira ancora sul tre pari con un mini-break per parte, sul 4-3 Seppi conquista un mini-break ma sul 5-4 non chiude e manda Basic al servizio sul 6-5. Il bosniaco chiude il set e il match, 7-6 (3) 6-7 (5) 7-6 (5) in due ore e trentanove minuti.

BERRETTINI (7) vs MARTERER (2) – Primo set molto equilibrato, i due giocatori sono attenti sui turni di battuta. Marterer è il primo ad avere palle break. Ne ha due ma Berrettini le annulla con un ace nel quarto e nell’ottavo game. Sul 5-5 Berrettini ha la prima palla break in suo favore e la sfrutta andando a servire per il set sul 6-5. Non sbaglia, recuperando da 0-30, e fa suo il primo set per 7-5.

Nel secondo set un break messo a segno da Marterer nel quarto game sembra indirizzare il match al set decisivo. Sul 5-3 però Berrettini ottiene il contro-break in extremis a 30 e con il servizio impatta sul cinque pari. Il tedesco deve annullare anche una palla break sul cinque pari, Berrettini tiene ancora il servizio e porta il set al tie-break. Si cambia campo sul tre pari, sul 4-3 per Berrettini arriva un sanguinoso doppio fallo di Marterer che concede così il mini-break decisivo. Il tennista azzurro chiude con il servizio il tie-break per 7-4 ottenendo così la prima qualificazione in un main draw Atp, punteggio finale 7-5 7-6 (4) in un’ora e trentasette minuti di gioco.

TRAVAGLIA (6) vs SETKIC – Stefano Travaglia, come ieri, è stato autore di una grandissima prestazione, soprattutto al servizio che lo ha visto mettere a segno ben 21 ace su 29 prime tenute in campo. Il match parte con i giocatori che tengono il loro primo turno di battuta. Nel terzo game arriva il primo break di Travaglia che prende il comando del set. L’ascolano gestisce i suoi turni di battuta e mette a segno un altro break che lo porta a chiudere il primo set per 6-2 in suo favore.

Travaglia parte con un break nel secondo set ma da lì arriva equilibrio nel match. Setkic controbrekka subito e dall’uno pari al cinque pari si seguono i turni di servizio con il bosniaco che annulla complessivamente tre palle break. Sul 5-5 Travaglia brekka ai vantaggi e alla seconda chance e non ha problemi nel turno di battuta successivo a chiudere il set e il match, 6-2 7-5 in un’ora e dieci minuti di gioco.

Nel quarto match Stefanos Tsitsipas (3) ha superato Elias Ymer in due tie-break nel duello tra Next Gen. I quattro qualificati affronteranno Florian Mayer (domani come ultimo match dalle 13:30 italiane sul campo centrale), Viktor Troicki, Andreas Haider-Maurer e Jabor Al-Mutawa (wild card locale e senza ranking di singolare)