Hopman Cup 2019, Roger Federer batte di misura Tsitsipas

di - 3 gennaio 2019
Roger Federer - Wimbledon 2018
Roger Federer - foto Ray Giubilo

Terza vittoria in ‘straight sets’ per Roger Federer a Perth, terzo incontro dei gironi della Hopman Cup 2019 tra Svizzera e Grecia. Il numero 3 del Mondo sconfigge Stefanos Tsitsipas con il punteggio di 7-6(5) 7-6(4) in un’ora e 33 minuti di gioco al termine di una gara giocata in maniera molto aggressiva da entrambi, a volte anche in maniera eccessiva. Prosegue dunque immacolato il percorso del basilese a Perth.

GLI HIGHLIGHTS

PRIMO SET – Molto divertente l’inizio della contesa grazie all’aggressività di entrambi i giocatori. Sia Roger sia Stefanos cercano spesso il serve&volley oppure prendono la rete con il primo colpo dopo il servizio: ne vien fuori un primo set molto piacevole e se vogliamo d’altri tempi, con molte volée vincenti. Il parziale scorre rapido sino al tie-break senza che nessuno dei due abbia mai rischiato di perdere la battuta. Il primo allungo è del tennista di Atene che conquista due punti consecutivi sul servizio di Federer e vola 4-1 con due mini-break di vantaggio. La reazione del 37enne di Basilea non si fa attendere e si riporta 3-4 con due dritti vincenti di pregevole fattura. Tsitsipas, vittima di ‘braccino’, prima butta via due rovesci e poi si mette nei guai con il doppio fallo, Roger ringrazia e porta a casa il primo set con il punteggio di 7-6(5) in 40 minuti di gioco.

SECONDO SET – La partita prosegue sui binari dell’equilibrio e dell’aggressività da parte di entrambi. Nel quinto gioco il numero 1 di Grecia è costretto a risalire da 0-30 e si salva con l’aiuto di un Federer non preciso e ficcante in risposta. Lo svizzero continua a macinare punti alla battuta e nel nono game si conquista le prime due palle break dell’incontro grazie ad un paio di miracoli in difesa. Il greco ne vien fuori con coraggio e personalità, ma i problemi proseguono anche sul 5 pari. Questa volta è Roger a buttar via l’opportunità di breakkare per la prima volta nel match Tsitsipas sparacchiando in rete un comodo passante di dritto. Si arriva cosi nuovamente al tie-break, ma questa volta è Roger a scappare avanti di un mini-break grazie ad una magica risposta bloccata che confonde Stefanos. Avanti 5-2 il 37enne di Basilea lascia andare i colpi e delizia il centrale di Perth con una smorzata in contropiede da urlo che di fatti chiude i giochi. È 7-6(5) 7-6(4) in un’ora e 33 minuti di gioco a favore di Roger Federer.

© riproduzione riservata