Fognini si espone: “Sinner ha sbagliato a non partecipare alle Olimpiadi”

Fabio Fognini Fabio Fognini - foto Ray Giubilo

Sinner ha sbagliato a non partecipare alle Olimpiadi? Io, durante la mia carriera, ho spesso sbagliato e ho sempre fatto mea culpa, però dicendo ciò che penso, nel bene e nel male. Questa è la mia opinione, per me ha sbagliato. Poi ognuno fa le sue scelte e deve subirne le conseguenze. Se mi guardo indietro, vedo che sono quasi alla fine. Se però devo fare un bilancio, devo dire che ho realizzato almeno il 90% dei miei sogni nel cassetto. Ho avuto la conferma in America che il mio livello di gioco c’è, sto bene fisicamente e posso ancora giocare ad alti livelli. Il ranking non è più un obiettivo principale. Ho soltanto tanta voglia di rimettermi in gioco e di fare ancora un bel risultato prima di salutarvi tutti quanti. Queste sono le considerazioni di Fabio Fognini, intervistato dall’emittente radiofonica Rtl 102.5. Il tennista italiano, storicamente tra i migliori talenti nostrani in questo sport, si è espresso in merito alla scelta di Jannik Sinner di non partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Successivamente, Fognini ha fatto il punto della propria carriera, annunciando di non voler gettare la spugna e di avere ancora dei sogni nel cassetto, dei risultati da voler conseguire prima del ritiro. L’atleta ligure ha parlato senza i metaforici peli sulla lingua, come di consueto, proponendo analisi lucide sugli argomenti trattati.