Coppa Davis 2019, Italia-Stati Uniti: Fognini/Bolelli cadono contro Querrey/Sock

Sam Querrey - foto Ray Giubilo Sam Querrey - foto Ray Giubilo

La seconda giornata della Coppa Davis 2019 si è conclusa con il doppio finale di Italia-Stati Uniti, che ha visto protagonisti Fognini/Bolelli e Querrey/Sock, con gli statunitensi vittoriosi per 6-7(4), 7-6(2), 6-4. Il match è stato parecchio lottato ed in bilico sino agli istanti finali, nei quali gli americani hanno avuto maggiore lucidità, decretando il successo a stelle e strisce per 2-1.

LA CRONACA – La chiave della vittoria del team italiano del primo set è di certo stata la duttilità di Fognini, il quale è sembrato in grande forma: dritti esplosivi da fondo campo e ricami deliziosi a rete hanno, di fatto, annichilito le tattiche dei bombardieri americani. Gli statunitensi hanno ben interpretato entrambi i set, confermando l’efficacia dei propri servizi e concedendo spettacolo a rete, con pregiate ed apprezzabili giocate d’estro. Il primo set è andato via al tie-break, conquistato dagli italiani grazie alle risposte anticipate ed imprevedibili di Fognini e alla concretezza al servizio, nei momenti delicati, di Bolelli, per il 7-6(4) che è valso il primo parziale.

Il secondo set ha seguito la medesima falsariga di quello precedente, con entrambe le coppie che hanno mantenuto sempre la concentrazione al servizio, seppure gli azzurri hanno palesato parecchie più difficoltà, con una gestione della battuta più incerta da parte di Bolelli. Il tie-break ha nuovamente decretato le sorti di un parziale, ma questa volta l’ago della bilancia ha proteso verso gli americani, che hanno sfruttato le indecisioni italiane (due doppi falli di Bolelli), per chiudere agevolmente sul 7-6(2). Il terzo set ha presentato un insolito botta e risposta: due break fra il quarto e il quinto gioco hanno testimoniato la stanchezza da ambedue le parti, con Sock e Bolelli a perdere la battuta. Fra i quattro giocatori in campo, quello a garantire minor autonomia di rendimento è sembrato proprio Bolelli, il quale ha nuovamente perso il turno di battuta nel nono gioco, condizionando il game con grossolani errori nei pressi della rete, per il 5-4 americano. Il decimo game è stato ben amministrato dagli americani, con Querrey che ha messo a segno due aces che hanno fatto volare la sua selezione sul 2-1 finale, grazie ad un 6-4 conclusivo.