Australian Open, nel 2021 si potrebbe giocare a porte chiuse

Australian Open 2017 - Foto Ray Giubilo

Gli organizzatori dell’Australian Open, unico torneo del Grande Slam che fin qui si è disputato regolarmente nella stagione di tennis, fanno sapere che esiste la possibilità di giocare a porte chiuse nel 2021 qualora la lotta al coronavirus non sia ancora stata vinta del tutto. Il governo australiano ha in mente di mantenere chiusi a lungo i confini, ma Craig Tiley, direttore degli AO, ha dichiarato in una nota di non escludere la possibilità di giocare a porte chiuse fra nove mesi, specificando però che manca ancora troppo tempo per ragionare su scenari futuri: “Non è chiaro quali misure attualmente utilizzate per contenere la diffusione del virus dovranno ancora essere attuate a medio e lungo termine”.