Pattinaggio artistico, attesa per i campionati assoluti e per “Skating on Air”

di - 6 dicembre 2017

Milano sarà la capitale mondiale del pattinaggio nel 2018, ma a Milano quest’anno tornano anche i campionati assoluti nazionali, in programma la settimana prossima all’Agorà, dal 13 al 16 dicembre. 214 iscritti appartenenti a 23 squadre così suddivisi: 23 pattinatrici e 8 pattinatori junior, 24 senior tra femminile e maschile Elite e Nazionale, 3 coppie di artistico senior e 3 junior, 4 coppie di danza senior e 6 junior, ed infine lo spettacolo del sincronizzato con 2 squadre senior e ben 5 junior, a dimostrazione di una disciplina che sta crescendo e che piace sempre di più.

Ai primi tre classificati di ogni categoria sarà assegnata la medaglia FISG, la Federazione che organizza l’intensa 4 giorni che culminerà, domenica 17 dicembre, nel tradizionale gran galà finale, al quale prenderanno parte gli atleti senior, maschile e femminile, che si classificheranno nei primi tre posti; le prime due coppie senior di artistico e della danza e la squadra prima classificata del sincronizzato senior, nonché i vincitori delle categorie junior.

Alla tradizione, però, quest’anno si aggiunge l’innovazione. Anzi, una vera e propria sferzata di energia. Non solo pattinaggio, il gran galà finale sarà uno spettacolo per tutti, appassionati di lame e non, assolutamente da non perdere grazie alla direzione artistica di Corrado Giordani, coreografo e direttore artistico di Milano 2018, e alla partecipazione straordinaria di alcune tra le voci più amate di Radio Deejay. A rivelarci qualcosa, in anteprima, è lo stesso Giordani: “Skating on air vedrà La Pina, Diego Passoni e Valentina Ricci nei ruoli di presentatori d’eccezione. Sono le colonne di Radio Deejay con la loro super premiata trasmissione “Pinocchio”, e non solo. Si tratta di tre amici e grandi professionisti di cui ho una stima illimitata – prosegue – e che, ne sono certo, sapranno trascinare il pubblico e coinvolgerlo totalmente, capovolgendo le canoniche regole di conduzione. “Skating on air” sarà solo un antipasto di quello che stiamo preparando per i mondiali di marzo 2018, nella prestigiosa cornice del Forum di Assago, che vedrà la partecipazione dei migliori pattinatori del mondo. Oltre, naturalmente, alle gare di altissimo livello, ci saranno due momenti di grande spettacolo: l’Opening e l’Exibition, ossia il galà di chiusura con, tra i vari ospiti, la compagnia acrobatica francese “Les farfadais”, il pianoforte di Emiliano Pepe che accompagnerà la classe e la bravura di Anbeta Toromani e del suo partner Alessandro Macario, coreografati per l’occasione da Alessandra Celentano, il coro delle voci bianche della Scala e gli sbandieratori della città di Legnano. Tutto in mondovisione, e tutto solo Made in Italy“.

Che campionati vedremo da mercoledì 13 dicembre all’Agorà? E dove sarà visibile la tua “impronta”?
Saranno i campionati che vedranno impegnati i migliori atleti italiani: da campioni del mondo come Carolina Kostner e Cappellini-Lanotte, già plurimedagliati, alle speranze dei vivai, che tutti si augurano possano diventare presto certezze. La mia impronta, oltre che nel galà finale, sarà ben visibile anche nelle giornate di gara, avendo coreografato i programmi di molti atleti, dalla danza alle coppie di artistico, ai singoli e, per non farmi mancare nulla (ndr: sorride) da quest’anno anche le campionesse italiane “Hot Shivers” di sincronizzato, una specialità che mi affascina moltissimo perché ricorda la severità e la perfezione che un “corpo di ballo” teatrale, dal quale provengo, deve avere“.

Sei il direttore artistico dei due eventi sportivi dell’anno nel panorama azzurro del pattinaggio di figura. Sicuramente due lavori molto differenti, come ti hanno preso e ti stanno continuando ad impegnare
Certamente due mondi diversi per importanza ma, per quel che mi riguarda, con un unico intento: “spettacolarizzare”. Credo siano sempre benvenute le novità, il mio scopo è quello di togliere un po’ di polvere ai soliti schemi, inserendo dei valori aggiunti, per fare in modo che il prodotto finale appaghi la curiosità dello spettatore. Accettando simili incarichi si deve essere consapevoli dell’importanza di dare sempre il massimo, e consci che all’avvicinarsi degli eventi la disponibilità deve essere illimitata. La soddisfazione nel veder realizzato quello in cui credi, ti farà dimenticare tensioni, nervosismi e preoccupazioni“.

I biglietti per Skating On Air sono già disponibili su www.ticketone.it. I bambini di età compresa fra i 3 e i 12 anni hanno diritto all’ingresso ridotto.

© riproduzione riservata