Nuoto, Paltrinieri: “Dopo Rio ho deciso di puntare anche sul fondo, sono ambizioso”

Gregorio Paltrinieri Gregorio Paltrinieri - Foto Sportface

“Le critiche che ci sono state quando, un paio d’anni fa, ho iniziato a fare anche gare nel fondo e,  secondo alcuni, avrebbe voluto dire questo perdere qualcosa in vasca. Credo che il giorno dopo aver vinto l’oro a Rio sui 1.500  ho deciso di cimentarmi anche con il nuoto in mare. Perché? Ci sono tanti motivi per i quali voglio farlo. Il primo è che mi piace nuotare. Mi piace tanto stare in acqua. E poi sono ambizioso, voglio arrivare alle Olimpiadi di Tokyo e cimentarmi su distanze diverse”. Queste le parole di Gregorio Paltrinieri in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020 che lo vedranno protagonisti in tre gare: 800, 1500 in piscina e la 10km in mare. “Chiariamoci, sono due sport molto diversi il nuoto in vasca e quello in mare – ha proseguito il campione carpigiano – Perché il gesto tecnico e’ simile ma sono due sport molto diversi, come il volley e il beach volley ad esempio. Voglio provarci, voglio nuotare a Tokyo anche in acque libere”.