Internazionali 2022, Djokovic è tornato quello vero: battuto Auger-Aliassime, è semifinale

Novak Djokovic Novak Djokovic, Internazionali d'Italia 2022 Roma - Foto Ray Giubilo

Novak Djokovic vola in semifinale. Nella sessione serale del venerdì il numero uno del Mondo ha la meglio sul canadese Felix Auger Aliassime nel match valevole per i quarti di finale degli Internazionali BNL d’Italia 2022. Una partita divertente che ha entusiasmato il gremitissimo pubblico romano, ma il match lo ha portato a casa un Djokovic che sta piano piano ingranando le marce alte. Lo score finale recita 7-5 7-6(1) dopo due ore e nove minuti di partita. Domani sera, inizio alle 19:30, affronterà il norvegese Casper Ruud.

IL PROGRAMMA DEL TORNEO

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI

PRIMO SET – Inizio di partita molto equilibrato con entrambi i giocatori che riescono a tenere i turni di servizio senza particolari patemi d’animo, almeno sino al 2-2. Nel quinto gioco invece Djokovic annulla una palla break ma mantiene la testa avanti e, qualche minuto più tardi, diventa cinico e spietato concretizzando l’unica palla break concessa dall’avversario. Ma sul 5-3 e servizio arriva il colpo di scena: Djokovic vola 30-15 poi si incarta, commette diversi errori non forzati e rimette nel parziale Auger Aliassime: 5-5. Nel momento decisivo però esce fuori il campione: nel dodicesimo gioco, grazie ad un diritto semplicemente straordinario Djokovic strappa nuovamente la battuta al suo avversario e chiude il set per 7-5.

SECONDO SET – Il copione sembra uguale a quello del primo set con entrambi i giocatori che arrivano sul 2-2 senza nessun sussulto. Nel sesto gioco Djokovic suggella il break con il punto più bello della partita concluso con un lob di rovescio che fa impazzire il campo centrale. Nel settimo gioco il numero uno del Mondo salva due palle break e allunga sul 5-2. Sembra la fine della partita ma il serbo non sfrutta un match point e qualche minuto dopo si ritrova sul 5-5 senza neanche capire perché. Qui è lucido, mantiene la calma e si va al tie-break. Il livello si alza sempre più, la partita vive di picchi straordinari, il pubblico è in delirio. Djokovic vince il secondo punto del tie-break con una palla corta da sogno dopo uno scambio durissimo di 26 colpi. Ogni punto sempre meglio, il tie-break del serbo è semplicemente perfetto: 7-1 e semifinale conquistata. Prima della mezzanotte.