Udinese-Inter, Conte furioso ed espulso da Maresca per proteste: “Sei sempre tu”

Antonio Conte, Inter - Foto Antonio Fraioli

Strascichi polemici nel finale di Udinese-Inter. Antonio Conte ha ritenuto troppo pochi i quattro minuti di recupero concessi nel match dall’arbitro Fabio Maresca e si è lamentato con il direttore di gara che lo ha ammonito per proteste. A questo punto l’allenatore leccese si è lasciato andare a un “Sei sempre tu” rivolto al fischietto napoletano, che dal canto suo a quel punto ha estratto il cartellino rosso e l’ha espulso.