Lazio, processo tamponi: il 30 aprile l’udienza in Corte d’Appello

Claudio Lotito Claudio Lotito - Foto Antonio Fraioli

Si terrà il prossimo 30 aprile l’udienza di secondo grado presso la Corte d’Appello federale del processo tamponi, con la Lazio che ha presentato ricorso dopo la sentenza di primo grado. Il club biancoceleste spera di alleggerire le sanzioni, mentre la Procura punta a inasprirle. Il tribunale federale aveva stabilito per il presidente Claudio Lotito 7 mesi di inibizione, mentre aveva comminato 12 mesi di inibizione per i medici sociali Pulcini e Rodia.