Juventus, il Corriere della Sera: “L’inchiesta si può allargare anche a Genoa e Atalanta”

La dirigenza della Juventus con il presidente Andrea Agnelli - Foto Sportface

“Erano tutti contenti quando Paratici veniva e portava plusvalenze”. Si legge in uno degli stralci delle intercettazioni tra i dirigenti bianconeri, come riporta il Corriere della Sera. Un modus operandi che non coinvolge solamente la Juventus, tanto che i pm torinesi stanno valutando se e quali atti trasmettere ai colleghi di altre città, fa sapere il quotidiano. In ballo ci sono alcune società che, negli anni presi in esame, hanno fatto affari con la Juve, a partire da Atalanta e Genoa. “Altre Procure potrebbero poi avviare a loro volta accertamenti: l’impressione è che si stia soppesando l’esistenza di reati, ma che quasi certamente siano configurabili violazioni del codice di giustizia sportiva”, scrive il Corriere.