Mondiali Qatar 2022, la classifica marcatori

Lionel Messi Argentina Lionel Messi - Foto LiveMedia/Nigel Keene/DPPI

La classifica marcatori dei Mondiali non sempre è sinonimo di vittoria finale o Pallone d’oro. L’ultimo ad averla vinta e ad aver trionfato alla fine è David Villa in Sudafrica nel 2010 (ma il premio andò a Thomas Muller). Lo stesso non può dirsi per James Rodriguez (Brasile 2014) e Harry Kane (Russia 2018). Chi vincerà la classifica marcatori dei Mondiali di Qatar 2022? Occhi puntati sui fuoriclasse naturalmente: Leo Messi e Cristiano Ronaldo, ma anche Karim Benzema, Neymar, Kylian Mbappè, Robert Lewandowski. Senza dimenticare Romelu Lukaku, Dusan Vlahovic, Gabriel Jesus, Darwin Nunez. Insomma, con ogni probabilità il nome uscirà da questa lista. Ma occhio alle sorprese. Sono tanti gli insospettabili ad aver vinto la classifica marcatori a fine torneo. James Rodriguez è tra questi, ma anche Salvatore Schillaci, sorpresa di Italia 90, ma anche Just Fontaine che nel 1958 siglò il record di gol in una singola edizione (13). Ricordiamo anche i criteri per stabilire il vincitore della ‘Scarpa d’Oro’ in caso di parità di punteggio: minor numero di rigori tirati, maggior numero di assist, meno minuti giocati. Lo sa bene Thomas Muller che nel 2014 vinse il trofeo in virtù dei tre assist, più di Villa e Snejder.

Classifica marcatori dei Mondiali di Qatar 2022

Kylian Mbappè (Francia) 8 gol

Lionel Messi (Argentina) 7 gol

Olivier Giroud (Francia) 4 gol

Julian Alvarez (Argentina) 4 gol

Marcus Rashford (Inghilterra) 3 gol

Enner Valencia (Ecuador) 3 gol

Cody Gakpo (Olanda) 3 gol

Alvaro Morata (Spagna) 3 gol

Bukayo Saka (Inghilterra) 3 gol

Richarlison (Brasile) 3 gol

Goncalo Ramos (Portogallo) 3 gol

Neymar (Brasile) 2 gol

Mehdi Taremi (Iran) 2 gol

Ferran Torres (Francia) 2 gol

Andrej Kramaric (Croazia) 2 gol

Cho Gue-Sung (Corea del Sud) 2 gol

Mohammed Kudus (Ghana) 2 gol

Bruno Fernandes (Portogallo) 2 gol

Kai Havertz (Germania) 2 gol

Niklas Fullkrug (Germania) 2 gol

Ritsu Doan (Giappone) 2 gol

Breel Embolo (Svizzera) 2 gol

Giorgian de Arrascaeta (Uruguay) 2 gol

Vincent Aboubakar (Camerun) 2 gol

Youssef En Nesyri (Marocco) 2 gol

Robert Lewandowski (Polonia) 2 gol

Rafael Leao (Portogallo) 2 gol

Wout Weghorst (Olanda) 2 gol

Henry Kane (Inghilterra) 2 gol

Jordan Henderson (Inghilterra) 1 gol

Cristiano Ronaldo (Portogallo) 1 gol

Enzo Fernandez (Argentina) 1 gol

Adrien Rabiot (Francia) 1 gol

Craig Goodwin (Australia) 1 gol

Mitchell Duke (Australia) 1 gol

Salem Al Dawsari (Arabia Saudita) 1 gol

Yahya Al-Shehri (Arabia Saudita) 1 gol

Jude Bellingham (Inghilterra) 1 gol

Raheem Sterling (Inghilterra) 1 gol

Jack Grealish (Inghilterra) 1 gol

Davy Klaassen (Olanda) 1 gol

Frankie De Jong (Olanda) 1 gol

Memphis Depay (Olanda) 1 gol

Denzel Dumfries (Olanda) 1 gol

Daley Blind (Olanda) 1 gol

Gareth Bale (Galles) 1 gol

Timothy Weah (Stati Uniti) 1 gol

Haji Wright (Stati Uniti) 1 gol

Ilkay Gundogan (Germania) 1 gol

Takuma Asano (Giappone) 1 gol

Dani Olmo (Spagna) 1 gol

Marco Asensio (Spagna) 1 gol

Gavi (Spagna) 1 gol

Micki Batshuayi (Belgio) 1 gol

Joao Felix (Portogallo) 1 gol

Osman Bukari (Ghana) 1 gol

Andre Ayew (Ghana) 1 gol

Mohammed Salisu (Ghana) 1 gol

Rouzbeh Cheshmi (Iran) 1 gol

Ramin Rezaian (Iran) 1 gol

Boulaye Dia (Senegal) 1 gol

Famara Diedhiou (Senegal) 1 gol

Bamba Dieng (Senegal) 1 gol

Kalidou Koulibaly (Senegal) 1 gol

Ismaïla Sarr (Senegal) 1 gol

Mohammed Muntari (Qatar) 1 gol

Piotr Zielinski (Polonia) 1 gol

Andreas Christensen (Danimarca) 1 gol

Keysher Fuller (Costa Rica) 1 gol

Abdelhamid Sabiri (Marocco) 1 gol

Zakaria Abouklhal (Marocco) 1 gol

Hakim Ziyech (Marocco) 1 gol

Alphonso Davies (Canada) 1 gol

Marko Livaja (Croazia) 1 gol

Lovro Majer (Croazia) 1 gol

Sergej Milinkovic-Savic (Serbia) 1 gol

Aleksandar Mitrovic (Serbia) 1 gol

Strahinja Pavlovic (Serbia) 1 gol

Dusan Vlahovic (Serbia) 1 gol

Jean-Charles Castelletto (Camerun) 1 gol

Eric Maxim Choupo-Mouting (Camerun) 1 gol

Phil Foden (Inghilterra) 1 gol

Casemiro (Brasile) 1 gol

Moisés Caicedo (Ecuador) 1 gol

Christian Pulisic (Stati Uniti) 1 gol

Mathew Leckie (Australia) 1 gol

Wahbi Khazri (Tunisia) 1 gol

Alexis Mac Allister (Argentina) 1 gol

Henry Martin (Messico) 1 gol

Luis Chavez (Messico) 1 gol

Serge Gnabry (Germania) 1 gol

Yeltsin Tejeda (Costa Rica) 1 gol

Juan Pablo Vargas (Costa Rica) 1 gol

Ao Tanaka (Giappone) 1 gol

Ricardo Horta (Portogallo) 1 gol

Kim Young-Gwon (Corea del Sud) 1 gol

Hee-Chan Hwang (Corea del Sud) 1 gol

Xherdan Shaqiri (Svizzera) 1 gol

Remo Freuler (Svizzera) 1 gol

Daizen Maeda (Giappone) 1 gol

Ivan Perisic (Croazia) 1 gol

Vinicius Jr. (Brasile) 1 gol

Seung-Ho Paik (Corea del Sud) 1 gol

Pepe (Portogallo) 1 gol

Bernardo Silva (Portogallo) 1 gol

Manuel Akanji (Svizzera) 1 gol

Theo Hernandez (Francia) 1 gol

Naehuel Molina (Argentina) 1 gol

Bruno Petkovic (Croazia) 1 gol

Ramdal Kolo Muani (Francia) 1 gol

Aurélien Tchouaméni (Francia) 1 gol
Mislav Orsic (Croazia) 1 gol
Josko Gvardiol (Croazia) 1 gol
Achraf Dari (Marocco) 1 gol
Angel Di Maria (Argentina) 1 gol
About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio