Croazia, Dalic: “Poco rispettose le parole del ct canadese”

Zlatko Dalic Croazia Zlatko Dalic ct Croazia - Foto LiveMedia/DPPI/Jeroen Meuwsen

Un po’ di tensione alla vigilia della sfida tra Croazia e Canada ai Mondiali in Qatar. Tutto è partito dalle parole del ct canadese John Herdman, che dopo la partita contro il Belgio aveva dichiarato che i suoi giocatore “sarebbero andati a ‘F’ la Croazia”. Non l’ha presa molto bene l’altro ct, il croato Zlatko Dalic: “Non è segno di rispetto usare queste parole. Il modo in cui giochiamo, il modo in cui ci comportiamo e il modo in cui rispettiamo tutti gli altri sono le ragioni per cui siamo degni di rispetto”.

Herdman ha usato l’umorismo nel tentativo di disinnescare le tensioni e ha spiegato quale fosse il suo intento. “Dici quelle cose in un momento appassionato cercando di ispirare la tua squadra e sì: è quello che ho detto. Non è molto rispettoso nei confronti del popolo croato – ha ammesso – e della nazionale croata. Ma in quel momento, vuoi caricare i tuoi uomini”.