Figc, Gravina: “Mondiale ogni due anni danno irreparabile. Pronti a proporci per l’Europeo 2028”

Gabriele Gravina Gabriele Gravina - Foto Figc

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha rilasciato delle dichiarazioni in merito alla proposta della Fifa di giocare il Mondiale ogni due anni. “Infantino propone il Mondiale ogni due anni? Io mi attengo ai numeri del Comitato Esecutivo della Uefa, che ritengono sia un danno irreparabile per il mondo del calcio“. La proposta della Fifa è stata giustificata da un atto di “solidarietà” che permetterebbe a tutto il mondo di vedere più spesso in azione i grandi campioni, ma continua a non esserne d’accordo Gravina, che ha aggiunto “Capisco il concetto di solidarietà, ma si può garantire in altri modi senza intaccare il valore delle competizioni“.

Il presidente della Federcalcio ha poi parlato, nella conferenza stampa successiva al consiglio federale di oggi, di come si è pronti alla candidatura per l’Europeo del 2028, o anche a quello del 2032.  “Valuteremo una delle due opzioni, lo faremo in maniera seria e ponderata, anche perché c’è un grande fermento di rinnovamento delle infrastrutture. Penso ad esempio a Firenze, Cagliari, Bologna e Bari“.

In merito al mondiale che si svolgerà quest’anno invece, Gravina è fiducioso per la sua Nazionale e confessa di aver accolto bene la convocazione di Balotelli da parte di Mancini. “Ha esordito con me in Under 21 a Castel di Sangro. E segnò un gol contro la Grecia. Ho sempre avuto un bellissimo rapporto con lui sul piano umano. Ho  grande fiducia in Mancini e in quello che fa: condivido le sue scelte. Ho accolto benissimo anche la convocazione di tanti giovani, continuiamo nel nostro progetto