Atalanta, Percassi: “L’Europa League non è la B della Champions, Olympiacos tosto”

Luis Muriel, Atalanta - Foto Antonio Fraioli Luis Muriel, Atalanta - Foto Antonio Fraioli

Antonio Percassi ha rilasciato un’intervista nel contesto dei canali ufficiali dell’Atalanta, club di cui è patron, dopo il sorteggio per i sedicesimi di finale dell’Europa League 2021/2022. Gli orobici sfideranno i greci dell’Olympiacos, uno scontro dai contorni interessanti e certamente stimolante per i nerazzurri di Gian Piero Gasperini. Percassi ha analizzato l’appeal e la difficoltà specifice dell’Europa League, a suo parere da non svalutare a priori. Di seguito le parole del presidente dell’Atalanta: L’Europa League non è la serie B della Champions. Si tratta di un torneo importante in cui fare esperienza e crescere ancora di più. Staff e giocatori daranno il massimo per far parlare dell’Atalanta e di Bergamo. L’Olympiacos è duro, tosto ed esperto, in testa al suo campionato e mai retrocesso. Una realtà forte e attrezzata con un pubblico non inferiore al nostro quando gioca in casa. Villarreal? Il rammarico c’è, soprattutto per come sono andate le cose in una partita da cui saremmo potuto uscire vincitori. Adesso dobbiamo guardare avanti e fare buona figura in Europa League, un torneo difficile con club di grande calibro“.