Coppa Italia, primo turno: avanti Foggia e Cremonese. Eliminato il Siena

Foggia Calcio - Foto Profilo Ufficiale Facebook

Tanti goal e spettacolo nel primo turno della Tim Cup 2016-2017. Una Coppa Italia già partito col botto e che aveva aperto le danze con una grande sorpresa. L’inaspettato tonfo casalingo del Livorno a favore della Juve Stabia non è difatti passato inosservato con i labronici oggetto di diverse critiche post match. Ieri invece successo di misura del Lecce in casa contro l’Altovicentino e della Maceratese che ha avuto la meglio del Campodarsego solo grazie alla lotteria dei rigori.

Anche questa sera non sono mancate le emozioni con il fattore campo rispettato in 4 occasioni su 15 partite, di cui ben 3 decise oltre i tempi regolamentari. Sorprendenti le sconfitte di Padova (uscita per mano del Seregno sempre dagli undici metri) e del Robur Siena, espugnato da un convincente Messina col risultato roboante di 3-0. Passeggiano invece Foggia, Como e Pordenone.

TABELLONE AGGIORNATO DI COPPA ITALIA

RISULTATI 29 LUGLIO
Livorno – Juve Stabia 1-3

RISULTATI 30 LUGLIO
Campodarsego – Maceratese 3-3 (ai rigori)
Lecce – Altovicentino 2-1

RISULTATI 31 LUGLIO
Casertana – Tuttocuoio 3-2
Alessandria – Teramo 2-1
Como – Montecatini 3-0
Carrarese – Arezzo 1-2 (DTS)
Feralpisalò – Reggiana 2-3 (DTS)
Calcio Padova – Seregno 0-0 (ai rigori)
Modena – Francavilla Calcio 1927 2-0
US Ancona 1905 – Sudtirol 4-3
Bassano Virtus – Fidelis Andria 1-1 (ai rigori)
Cremonese – Fermana 4-3
Matera – Caronnese 2-1
Pordenone Calcio – Grosseto 5-2
Foggia – Pontedera 3-1
Cosenza – Nerostellati Frattese 1-0
Robur Siena – Messina 0-3

N.B.: In grassetto le squadre al secondo turno di Coppa Italia

About the Author /

Nato nel ’90 come Mario Balotelli, con cui ho in comune oltre l’età la passione per il calcio e le freccette, sono redattore presso Spazio Tennis e studio nel tempo perso. Potrei abbindolarvi dicendovi che amo il calcio champagne ed il tiki taka ma, in realtà, mi soffermo su piccoli particolari come i capelli di Lemina o l'alta percentuale di cross di Isla sugli stinchi avversari.