Atalanta, il presidente Percassi: “Poteva finire male, invece è stato emozionante”

Antonio Percassi - Foto Sportface

“Siamo stati all’università del calcio per un quarto di finale che era inimmaginabile. Poteva finire molto male, e’ stato invece emozionante, e essere davanti al 90′ un traguardo notevole. Abbiamo imparato che per una società di provincia quale siamo e’ difficilissimo competere con squadre che possono investire centinaia di milioni, zeppe di campioni che con un’invenzione possono determinare il risultato”. Così il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, dopo la sconfitta con il Psg in un’intervista a Repubblica.

“Essercela giocata fino in fondo ci ha rafforzato nell’idea che il nostro metodo di lavoro – ha proseguito Percassi – il modo di gestire la società, sono quelli giusti. Sono contento per come si sono comportati il mister, i giocatori. Abbiamo fatto felice una tifoseria che lo stramerita. Dopo l’enorme disgrazia della pandemia, con il nostro finale di campionato abbiamo contribuito a far tornare il sorriso ai bergamaschi, a ridurre il loro dolore”.