Serie A femminile: il Tavagnacco presenta ricorso contro la retrocessione

Foto Antonio Fraioli

A differenza di quello maschile, il campionato italiano di Serie A femminile è stato dichiarato concluso anticipatamente in seguito al lungo stop per emergenza coronavirus. Oltre al titolo, assegnato alla Juventus, sono arrivate anche le retrocessioni, con il Tavagnacco che quindi non potrà rimanere nella massima serie. Il club friulano, però, ha presentato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport, chiedendo che la delibera che dichiara conclusa la stagione venga rivista, per trovare in caso una soluzione migliore. Il Tavagnacco chiede anche di vedere bloccata la propria retrocessione, e di poter partecipare al prossimo campionato di Serie A anche in sovrannumero.