Verso United-City, Guardiola: “Mourinho? Siamo gemelli, ho un rapporto corretto”

Pep Guardiola - Foto Thomas Rodenbucher CC BY 2.0

Conto alla rovescia per il derby di Manchester. All’Old Trafford (calcio d’inizio alle 17.00 di domenica 10 dicembre) sarà United contro i capolisti del City, ancora imbattuti in campionato. Sono otto le lunghezze di distacco dei Citizens ma Pep Guardiola è sicuro: “Non sarà decisiva per la corsa al titolo. È una partita importante ma non fondamentale. L’unica cosa che mi interessa è giocare come sappiamo. Non è una semifinale di Champions, dove può pesare il risultato dell’andata, dobbiamo presentarci rilassati a Old Trafford e cercare di mettere in campo la nostra filosofia di calcio. Poi nessuno sa come finirà, ma il campionato inglese è come una maratona e non siamo nemmeno a metà percorso. Andare in uno stadio così prestigioso sarà un piacere, alleno per giocare questo genere di partite“.

Ma l’attenzione sarà anche su un altro tipo di rivalità, quella tra Guardiola e Mourinho: “Con lui ho un rapporto corretto – ha precisato, nonostante alcuni screzi nel passato recente – siamo gemelli per quanto riguarda i titoli, entrambi vogliamo vincere dei trofei, lo stesso vale per Conte, Klopp o Pochettino, non criticherei mai un altro allenatore per come fa giocare la sua squadra”.  

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia