Chelsea, Havertz: “L’esonero di Tuchel mi ha sorpreso”

Kai Havertz Kai Havertz - Foto LiveMedia/Ettore Griffoni

L’esonero di Tuchel ha sorpreso anche me, specialmente se si considera come abbiamo giocato nell’ultimo anno e mezzo e cosa abbiamo vinto”. Lo ha detto Kai Havertz, in un’intervista a Kicker, a proposito della decisione della nuova proprietà del Chelsea di cambiare allenatore. L’ex Leverkusen prende le difese del tecnico, suo connazionale: “Con un sesto posto non puoi parlare di un brutto inizio di stagione, anche perchè sono arrivati tanti giocatori nuovi che devono ambientarsi. Ma il calcio si muove in fretta – le sue parole – Potter? Ci ha fatto un’ottima impressione, abbiamo una grande squadra, c’è tutto per fare bene”. Utilizzato spesso da Tuchel come falso nove, Havertz potrebbe ora cambiare ruolo: “Ma la mia posizione non è così importante, che giochi da 10, da 9 o a destra, voglio aiutare la squadra e ripagare la fiducia dell’allenatore”, conclude il classe 1999.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio