NBA 2019/2020: un ottimo Gallinari non basta contro gli Spurs, Leonard e Williams trascinano i Clippers

San Antonio Spurs 2018-2019 - Foto Profilo FB San Antonio Spurs

I risultati della notte italiana di venerdì 8 novembre che ha visto in scena lo svolgersi di quattro partite della regular season NBA 2019/2020. Si parte con la sconfitta dei Thunder all’AT&T Center di San Antonio: gli Spurs la spuntano grazie a 39 punti (19 su 23 dal campo) di LaMarcus Aldridge e nonostante l’eccellente prestazione di Danilo Gallinari. Kawhi Leonard e Lou Williams regalano la vittoria ai Clippers contro i Blazers grazie a 21 punti complessivi negli ultimi sei minuti di gioco. Agevole vittoria per gli Heat in casa dei Suns, stesso discorso per i Celtics nella dimora degli Hornets.

LE CLASSIFICHE DELLE DUE CONFERENCE

LA PRESENTAZIONE DI TUTTE LE SQUADRE NBA

San Antonio Spurs-Oklahoma City Thunder 121-112 (HIGHLIGHTS)

Parte subito forte San Antonio che mette a tabellone 33 punti nel primo quarto, massimo risultato stagionale. Decisivo poi è il terzo periodo, dove i texani fanno anche meglio e ne segnano 36 (contro i 27 dei Thunder) assumendo il controllo definitivo della gara. Super prestazione di LaMarcus Aldridge, che chiude a quota 39 (quasi perfetto con 19 su 23 dal campo), ma eccellente anche il contributo di Dejounte Murray in soli 26 minuti, sufficienti per fargli sfiorare la tripla-doppia con 17 punti, 10 assist (massimo in carriera) e 8 rimbalzi, in un bel duello con Shai Gilgeous-Alexander (21). Bene anche DeRozan, che ai suoi 16 punti aggiunge 8 assist, in una sera in cui gli Spurs ne distribuiscono 32 di squadra (massimo stagionale). Percentuali superlative in casa Thunder anche per Danilo Gallinari (I 27 PUNTI DI DANILO GALLINARI): l’azzurro segna 27 punti con soli 10 tiri, sbagliandone 3 in tutta la serata. Ottima la sua prestazione dall’arco, con 5 bersagli su 6 tentativi, e ottima anche quella dalla lunetta con 8 su 9 (il libero sbagliato è solo il suo secondo errore a cronometro fermo di tutta la stagione). Per Gallo anche 5 rimbalzi e 2 recuperi: vinto il duello a distanza con Marco Belinelli che vive una pessima serata al tiro: per il numero 18 degli Spurs 1 su 10 dal campo e soli 3 punti in 19 minuti.

Los Angeles Clippers-Portland Trail Blazers 107-101 (HIGHLIGHTS)

I Clippers regalano a coach Doc Rivers la sua vittoria numeri 900 in carriera non senza qualche brivido: L.A. è sotto di 8 nel quarto quarto ma poi si affida ai soliti noti, Kawhi Leonard e Lou Williams, per ribaltare il risultato e assicurarsi il sesto successo stagionale, il quinto su sei gare disputate allo Staples Center. Leonard segna 18 dei suoi 27 punti (con anche 13 rimbalzi) nel quarto quarto, mentre Williams mette i 5 decisivi nei secondi finali. Non bastano ai Blazers i 22 a testa di Damian Lillard e C.J. McCollum, tenuti però incredibilmente a zero punti nel quarto quarto, quando si scatena Anfernee Simons, che segna 17 dei suoi 18 di serata. Al rientro dopo il riposo (chiacchieratissimo) contro i Bucks, Leonard si riprende subito la squadra sulle spalle.

Le altre partite:

Sesta vittoria in otto partite per gli Heat, vittoriosi 108-124 sul campo dei Suns: primo acuto stagionale per Jimmy Butler con 34 punti e 11 su 16 dal campo mentre agli uomini di Williams non bastano 23 di Aron Baynes e 22 di Devin Booker. I Celtics volano in testa alla Eastern Conference grazie alla vittoria per 87-108 sugli Hornets: all’interno di una partita già terminata a metà terzo quarto non devono sporcarsi troppo le mani Jayson Tatum (23) e Gordon Hayward (20); il migliore tra i padroni di casa è Miles Bridges con 18 punti e 10 rimbalzi.

Tutti i risultati di venerdì 8 novembre:

San Antonio Spurs-Oklahoma City Thunder 121-112
Los Angeles Clippers-Portland Trail Blazers 107-101
Phoenix Suns-Miami Heat 108-124
Charlotte Hornets-Boston Celtics 87-108