Coach NBA: “Morte George Floyd ci ha scossi, afroamericani trattati ingiustamente”

NBA logo - Foto RMTip21 - CC-BY-SA-2.0
Le nostre condoglianze e preghiere vanno alla famiglia di George Floyd. Come associazione dei coach Nba noi alleniamo gruppi di uomini la maggior parte dei quali è afroamericana e noi abbiamo condiviso con loro i sentimenti di disgusto, frustrazione e rabbia per quanto accaduto. Gli eventi delle scorse settimane sono brutali, inumani, vergognosi e intollerabili“. Inizia così la nota dell’associazione dei coach Nba in merito alla morte di George Floyd, il giovane afroamericano soffocato dal ginocchio di un agente di polizia che lo bloccava a terra. “La testimonianza della morte di George Floyd ha scosso la nostra nazione ma la triste realtà è che gli afroamericani ricevono giornalmente un trattamento ingiusto e noi non lo possiamo accettare. Noi faremo il massimo all’interno delle nostre comunità affinché questo cambi“, conclude il comunicato dei coach Nba.