Davide Zella (scienziato): “Virus si evolve verso una forma meno cattiva”

“Le mutazioni e la delezione che abbiamo trovato indicano che il virus si evolve verso una forma meno ‘cattiva’. I tempi dell’evoluzione sono però incerti, e servono più dati per capire quanto diffuse siano effettivamente le mutazioni ‘buone’ nella popolazione di soggetti infettati e asintomatici“. Lo ha detto Davide Zella, scienziato italiano da anni negli Usa. Zella è co-direttore del Laboratorio di Biologia delle cellule tumorali all’Institute of Human Virology dell’Università del Maryland e si è confidato con l’Adnkronos Salute in merito agli sviluppi del Covid-19.