Formula 1, GP di Montecarlo, Wolff: “Portate la macchina al traguardo!”

Nico Rosberg - Foto Bruno Silverii

Nico Rosberg e Lewis Hamilton sono gli osservati speciali del GP di Montecarlo dopo l’incidente al primo giro del GP di Barcellona di due settimane fa. Crash che ha dato il via libera alla prima vittoria di Max Verstappen in F1 con una serie di record impressionante per la giovane età. La Mercedes non ha digerito i 43 punti persi e Toto Wolff, team mananger, avverte i suoi piloti (sempre più divisi): “Il team ha la responsabilità di dare loro le macchine più competitive possibili e loro hanno la responsabilità di sfruttarle al meglio e di portarle al traguardo. Quando non riusciamo a preparare le vetture al meglio noi ci scusiamo e lo stesso vale al contrario”. Wolff ha aggiunto: “È normale che ciò accada. Abbiamo subito una battuta d’arresto, ora dobbiamo ripartire restando uniti”. L’ episodio è stato archiviato come incidente di gara dai commissari, ma, a caldo, Lauda aveva incolpato Hamilton, mentre Villeneuve sostiene che la colpa sia al 100% di Rosberg.

Rosberg, che molti vedono sulla Ferrari l’anno prossimo, e Hamilton, si sono messi in riga anche perché le conseguenze di un altro episodio simile sarebbero pesantissime. “Sono molto dispiaciuto per quanto successo in Spagna – ha detto il vincitore delle prime 4 prove del mondiale-. Ne abbiamo parlato all”interno del team e ora è il momento di lasciarci tutto alle spalle. “Barcellona è stato il momento peggiore ma, come dico sempre, la vera prova è come si reagisce quando si è al tappetoha affermato il campione del mondo Hamilton-. E’ stato un momento duro per tutti noi ma ora si apre un nuovo capitolo a Montecarlo”. L’anno scorso, qui, per un’incomprensione con il muretto, Hamilton perse una corsa dominata dall’inizio a tre giri dalla fine e la vittoria andò proprio a Rosberg.

About the Author /

Giornalista per Il Tempo e conduttrice televisiva. Bordocampista per La7 più. Da sempre appassionata di politica e sport. "Corro" in Formula 1