WTA Gstaad 2018: Schiavone esce al primo turno contro Stosur

Francesca Schiavone - Foto Bruno Silverii

Samantha Stosur supera con il punteggio di 6-3 6-2 Francesca Schiavone nel primo turno del torneo WTA di Gstaad. Il match si è concluso in un’ora e 17 minuti. A dispetto di quello che il punteggio finale racconta, la sfida è stato equilibrata e la freddezza dell’australiana nei punti decisivi ha fatto la differenza. Stosur al secondo round sfiderà la giocatrice di casa Patty Schnyder che usufruisce di una wild card.

1°SET – Il tredicesimo confronto tra le due veterane del circuito, si apre con un primo parziale molto equilibrato, dove le finaliste del Roland Garros 2010 mantengono il servizio, con la prima palla break che arriva sul servizio dell’australiana, ben sventata dopo i primi turni piuttosto rapidi. Ma nel settimo game, ecco il turning point della sfida: Samantha Stosur si guadagna due palle break, e alla seconda disponibile, si porta avanti per la prima volta nel set, intavolando il successo della prima partita. Per mantenere però la battuta, la n°73 al mondo deve sudare, nel game più lungo del match, in cui la Leonessa lotta ma a cui non riesce il contro break: nel nono game c’è la resa della milanese, con l’oceanica che al primo dei 3 set point porta a casa il set per 6 giochi a 3. I 30 punti totali vinti da parte dell’ex #4 al mondo sono fondamentali per la conquista del primo, tirato, set, nonostante il punteggio dica tutt’altro.

2°SET – Il secondo set invece, è subito in discesa per la classe 1984, che riesce a brekkare l’attuale n°391 al mondo già nel secondo game, quando si è guadagnata le prime due palle break del set. Un piccolo sussulto dell’italiana è giunto nel 3° game, quando Schiavone non riesce a riottenere il break dopo l’unica palla avuta a disposizione: la stessa annullata subito nel quarto game, quando Stosur avrebbe potuto prendere il largo. Nonostante l’ex campionessa degli US Open sia scappata sul 4-1 già nel corso del quinto game, l’ex vincitrice del RG 2010 ha continuato a lottare, annullando un’ulteriore palla break nel sesto game e altre 3 nell’ultimo turno di servizio, le quali peraltro coincidono con i match point in favore della Stosur, che al quarto match point disponibile, ha chiuso il secondo set per 6-2, qualificandosi per gli ottavi di finale del torneo di Gstaad.