Tennis maschile, si avvicina l’Australian Open: 3 grandi partite che hanno scritto la storia del torneo

Andre Agassi Andre Agassi - Foto Shinya Suzuki CC BY 2.0

Il 2022 del tennis inizierà all’insegna dell’Australian Open, una delle competizioni in assoluto più affascinanti, e con un seguito enorme in tutto il mondo. Il primo Slam dell’anno riserverà come sempre molte sorprese, come già accaduto in passato con partite che ne hanno scritto la storia. Ecco perché oggi scopriremo insieme 3 grandi match che hanno marchiato a fuoco questa competizione, tanto da essere diventati indimenticabili.

Australian Open 2022: novità e come seguirlo

L’Australian Open è uno dei tornei più attesi della stagione tennistica. La prossima edizione si terrà a Melbourne dal 17 gennaio al 30 gennaio del 2022, e si tratterà del primo torneo accessibile solo ad atleti vaccinati, un fattore che potrebbe mettere a rischio la presenza di Novak Djokovic. La scelta è stata presa: non si faranno sconti a nessuno, nemmeno al serbo che ha vinto il torneo per ben 9 volte nella sua carriera. 

Il torneo sarà visibile su alcune piattaforme streaming come NOW TV, DAZN e Discovery+. Per guardarlo comodamente a casa propria basterà essere possessori di una smart TV e di una connessione internet, come ad esempio la rete wifi senza linea fissa di Linkem. Infine, basterà scegliere la piattaforma OTT da utilizzare per collegarsi all’evento. Si tratterà ancora una volta di un torneo molto divertente, che in passato ha già regalato dei match memorabili.

Le partite degli Australian Open che hanno fatto la storia

Federer VS Nadal (6-4 3-6 6-1 3-6 6-3): è stata l’epica finale degli Australian Open del 2017, ma non è stata una partita qualsiasi. Si tratta infatti del match da molti considerato come il più emozionante della storia di questa competizione. Il momento era particolare, considerando che entrambi i campionissimi venivano dalla peggiore stagione della propria carriera. Alla fine l’ha spuntata Roger Federer, rimontando Nadal e portandosi così a casa il trofeo.

Djokovic VS Nadal (5-7 6-4 6-2 6-7 7-5): si aggiunge a questo trittico di partite storiche un altro match dal sapore epico, ovvero la finale degli Australian Open del 2012 fra Djokovic e Nadal. Furono quasi 6 ore di gioco ininterrotto, una partita densa di fatica e all’insegna della tensione e dell’adrenalina, fra due campioni che non hanno mollato nemmeno un centimetro. Alla fine la spuntò proprio Djokovic, mettendo la parola fine ad una partita che viene considerata come una delle più divertenti e combattute del torneo. Rimarrà storico l’abbraccio fra i due a fine match, entrambi stremati dagli sforzi fisici e dalla fatica mentale di una partita infinita.

Andre Agassi VS Pete Sampras (4-6, 6-1, 7-6, 6-4): se si parla di storia dell’Australian Open, non si può non citare la storica finale del 1995, che vide fronteggiarsi due fenomeni del calibro di Andre Agassi e di Pete Sampras. La partita venne segnata dallo storico risultato ottenuto da Agassi che, per la prima volta, riuscì a superare Sampras in una finale Slam. Va detto che l’esito finale non fu comunque sorprendente, dato che Sampras aveva dimostrato non poche difficoltà durante l’intero svolgimento del torneo, arrivando in finale a fatica. Viceversa, nonostante il primo set perso, Agassi aveva giocato sul velluto, dimostrando uno stato di forma davvero straordinario.