Roland Garros 2021, Becker critica il ritiro di Musetti: “Non ha rispettato Djokovic”

Lorenzo Musetti - Foto Ray Giubilo

Il ritiro di Lorenzo Musetti nel match valido per gli ottavi del Roland Garros 2021 contro Novak Djokovic non è stato gradito da tutti. Il tennista azzurro ha alzato bandiera bianca sul 4-0 del quinto set, dopo esser stato avanti 2 set a 0. Tra i personaggi del mondo dello sport che hanno condannato questa scelta figura Boris Becker. Il tedesco, ai microfoni di Eurosport Germania, ha detto: “L’avversario va rispettato e Lorenzo non l’ha fatto. Anche se fisicamente non sei più al top, subisci il 6-0 e dimostri maturità. Probabilmente Musetti credeva di poter vincere il match dopo i primi due set, ma mentre ci pensava aveva già perso il terzo parziale“.

L’ex campione teutonico ha poi aggiunto: “Musetti non ha un colpo fantastico, ma è riuscito a creare parecchi problemi a Djokovic. Insieme a Sinner è tra i migliori teenager in circolazione. Quando sfidi i più grandi, però, devi farti trovare pronto sia atleticamente che mentalmente. Non basta solo giocare a tennis“. Infine, Becker ha parlato del prossimo avversario del numero uno al mondo, Matteo Berrettini: “A mio avviso è favorito l’italiano. Non ha mai giocato partite lunghe nel torneo ed al turno precedente ha riposato. Inoltre, guardando la partita contro Musetti, si è reso conto che Nole non è invincibile“.