Internazionali d’Italia 2018, Djokovic: “Il gomito sta bene, ora non ho dolore”

Novak Djokovic Internazionali BNL d'Italia 2018 Novak Djokovic - Foto Adelchi Fioriti

È stato uno dei miei migliori match negli ultimi dodici mesi. Storicamente ho giocato bene a Roma e ad ogni partita sento di migliorare“. Questa l’analisi di un Novak Djokovic visibilmente soddisfatto dopo i quarti di finale centrati negli Internazionali BNL d’Italia 2018 grazie al successo contro Ramos. Al prossimo turno ritroverà Kei Nishikori dopo la sfida di Madrid della scorsa settimana: “Affrontarlo in un primo turno è stato strano e difficile. Anche lui qui gioca davvero bene, ricordo una semifinale epica due anni fa (vinta dal serbo al tie-break del terzo, ndr). Con lui so di dover entrare in campo con la giusta intensità, la palla torna rapidamente. Anche Kei sta salendo di livello, è una partita che arriva al momento giusto per entrambi. Problemi al gomito? Al momento non ho dolore, spero di continuare così”. 

In chiusura Nole ha ulteriormente rafforzato il concetto dell’affetto di Roma nei suoi confronti: “Quando ho vinto la prima volta qui nel 2008 ho avuto molto supporto dal pubblico. D’altronde la mentalità serba e italiana è simile e molto passionale. Qui è pieno dal primo giorno, ci sono tanti bambini che crescono guardando i migliori tennisti al mondo ed è una cosa bellissima: vedere tanto amore per questo sport ti dà belle sensazioni“, ha concluso l’ex numero 1 al mondo.

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia