Coppa Davis 2021: Croazia e Gran Bretagna ai quarti di finale, qualificato anche il Kazakistan

Coppa Davis 2021 Coppa Davis 2021 - foto Ray Giubilo

Ultima giornata della fase a gironi delle finali di Coppa Davis 2021. E’ dunque tempo anche dei verdetti finali, arrivati nella mattinata di domenica 28 novembre. La prima nazione a staccare il pass per i quarti di finale è stata la Croazia, poi è toccato al Kazakistan. Raggiunge la prossima fase del torneo anche la Gran Bretagna, che prevale contro la Repubblica Ceca nel doppio decisivo.

CROAZIA-UNGHERIA: La vittoria di Nino Serdarusic ai danni di Maroszan regala alla Croazia il passaggio del turno in anticipo. Cilic e compagni sfideranno dunque l’Italia a Torino nella giornata di lunedì. Notizie non troppo confortanti, tuttavia, quelle arrivate dal secondo singolare, dove Marin Cilic si è arreso in tre set a Zsombor Piros. Successo in rimonta per il talento ungherese, che dopo John Millman miete un’altra vittima illustre. Sarà il doppio decisivo a decretare la nazione vincitrice del confronto.

GRAN BRETAGNA-REPUBBLICA CECA: Sconfitta a sorpresa per Dan Evans, che cede in due set ad un ispirato Tomas Machac, capace di dar seguito alla bella vittoria contro Gasquet di qualche giorno fa. La Gran Bretagna ristabilisce però la parità grazie a Cameron Norrie, il quale si aggiudica un rocambolesco match contro Jiri Lehecka. I britannici successivamente prevalgono agilmente nel doppio decisivo e si qualificano per i quarti di finale. Salisbury e Skupski, infatti, non lasciano scampo a Vesely e Machac, sconfitti con il punteggio di 6-4 6-2.

CANADA-KAZAKISTAN: Mikhail Kukushkin impiega quasi tre ore di gioco per avere la meglio di Schnur. Dopo aver mancato tre match point nel secondo set, il kazako riesce comunque a spuntarla al terzo per 7-5. Il match point capita dunque sulla racchetta di Aleksandr Bublik, opposto a Vasek Pospisil. Il numero 36 del mondo non si fa trovare impreparato e trionfa in due set, portando i suoi alla fase ad eliminazione diretta. Doppio ininfluente ai fini della competizione.