Atp Vienna 2020, immediato ritiro per Sinner: Rublev vince dopo appena tre game

Jannik Sinner - Foto Ray Giubilo

Clamoroso ciò che è accaduto all’interno del match del secondo turno dell’Atp Vienna 2020 tra Jannik Sinner e Andrej Rublev: l’altoatesino infatti si è ritirato dopo appena tre game di gioco, col moscovita avanti 2-1 in virtù del break conquistato nell’ultimo game. Sono al momento sconosciute le vere cause del ritiro del classe 2001: probabilmente non ha voluto forzare ulteriormente un problema fisico, dato che subito dopo aver subito il punto valevole il break ha fatto un cenno alla panchina. All’inizio del match sembrerebbe che Sinner avesse già comunicato all’arbitro e all’avversario che non stesse bene, ma che volesse comunque fare un tentativo. Al termine del match si è poi scoperto il motivo del forfait: un problema con una vescica al piede destro. Rimane dunque Lorenzo Sonego l’ultimo italiano in corsa nella capitale austriaca: domani il piemontese affronterà Novak Djokovic.